Domani è in programma lo start della fase a gironi della nuova edizione dell’Europa League. Ai nastri di partenza anche il Napoli, inserito nel raggruppamento con Real Sociedad, Rijeka e Az Alkmaar e l’esordio è proprio contro gli olandesi. Calcio d’inizio previsto al San Paolo alle 18.55.

Tutto ciò mentre il club dei Paesi Bassi è falcidiato da diverse positività al Covid-19. Sono tredici i calciatori contagiati e che ovviamente non potranno fare parte della gara tra i compagni e gli azzurri. L’AZ è partito per Napoli con soli diciannove elementi della prima squadra e, stando al regolamento messo in piedi dall’UEFA, sarà in campo vista la disponibilità di almeno tredici giocatori negativi al Coronavirus.


Sul match rimane però l’incognita dell’ASL di Napoli: in caso di nuovi contagi o il manifestarsi di sintomi riconducibili al Covid tra i convocati dell’AZ, l’autorità sanitaria locale potrebbe vietare la partita e forzare l’UEFA al rinvio a data da destinersi.

Ad ora tuttavia Napoli-AZ Alkmaar è confermata e si può pensare al campo. Gattuso ritrova Lorenzo Insigne dopo circa 25 giorni dall’infortunio muscolare che lo ha costretto allo stop. Il capitano però non dovrebbe partire dal primo minuto, così come molti degli azzurri che stanno trovando più spazio in campionato finora.



Largo quindi alle cosiddette seconde linee. In porta dovrebbe rivedersi Meret, che seconda linea in realtà non è, e nei quattro di difesa conferma per Di Lorenzo e Koulibaly, mentre ci sarà il debutto stagionale dal primo minuto di Maksimovic e Mario Rui, che faranno rifiatare Manolas e Hysaj. A centrocampo Fabian Ruiz sarà affiancato da Lobotka, in modo da dare la possibilità a Bakayoko di non tormentare il suo stato di forma (prima di domenica scorsa non disputava un match da marzo). Sulla trequarti faranno gli straordinari Politano, Mertens e Lozano, che dovranno giocoforza sopperire alle assenze degli ancora positivi Zielinski e Elmas e la volontà di non forzare il rientro di Insigne. L’unica punta sarà Petagna, che cercherà di sfruttare la sua chance sostituendo Osimhen.

L’AZ Alkmaar, allenata da Arne Slot, è reduce da quattro pareggi in altrettante gare di Eredivisie e l’ultima vittoria risale ad agosto nei turni preliminari di Champions League. Dato l’esiguo di numero di giocatori a disposizione, il tecnico non avrà molte scelte da compiere. Lo schieramento sarà il 4-3-3, con Martins Indi a guidare la retroguardia, De Wit in mezzo al campo e il tridente formato da Gudmundsson, Stengs e Karlsson.


Il Napoli è senz’altro tra le favorite alla vittoria finale del torneo, anche a detta di Slot, e una vittoria domani farebbe partire l’avventura europea con il piede giusto.

PROBABILI FORMAZIONI

Napoli​(4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka; Politano, Mertens, Lozano; Petagna. All. Gattuso

 

AZ Alkmaar​(4-3-3): Bizot; Svensson, Chatzidiakos, Martins Indi, Wijndal; Koopmeiners, de Wit, Midtsjø; Gudmundsson, Stengs, Karlsson. All. Slot

Salvatore Emmanuele Palumbo



Share