Sarà visitabile dal 30 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021, “Troisi poeta Massimo” la mostra multimediale dedicata al grande artista napoletano, scomparso 26 anni fa, che ha lasciato nel cuore di tutti un vuoto incolmabile.

L’esposizione, voluta per celebrare il “comico dei sentimenti” sarà allestita a Castel dell’Ovo, situato sull’antico isolotto di Megaride, in quel Borgo Marinari, scenario indimenticabile del famosissimo film “Pensavo fosse amore invece era un calesse”.
Troisi poeta Massimo ripercorre la carriera dell’attore napoletano prendendo spunto proprio da quel suo rapporto speciale con la città partenopea e ne racconta le tappe salienti, dai primi anni di vita trascorsi a San Giorgio a Cremano, al suo amore per il teatro, dal successo inaspettato e improvviso con il gruppo de La Smorfia (con Enzo Decaro e Lello Arena), al suo riconoscimento come attore e regista cinematografico.


Il percorso espositivo, che si snoda tra fotografie private, immagini d’archivio, locandine, filmati, testimonianze di amici e colleghi e carteggi personali inediti condurrà il visitatore alla scoperta di un artista profondo e sincero, unico nel suo genere, raffinato interprete dell’animo umano, poeta della vita, delle sue difficoltà così come delle sue gioie che si celano nelle piccole cose e nei semplici gesti quotidiani.
Dotato di un temperamento tranquillo e un umorismo che potremmo definire umile, Troisi sapeva essere sagace e capace di un’ironia pungente in grado di sconfinare anche nella satira, ma sempre con estrema intelligenza.


Il poeta Massimo non è stato mai scontato, mai banale, sempre molto vicino alla sua gente della quale riusciva a coglierne la profondità espressiva e di pensiero, ad indagarne l’anima e a descriverne turbamenti ed incertezze con quella sua mimica singolare.
Un “mito mite” come lo ha definito Enzo Decaro, dove la sua mitezza rappresenta, ancor oggi, la sua grandezza.


L’evento promosso e organizzato da Istituto Luce – Cinecittà con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e 30 Miles Film, con il riconoscimento di MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività culturali – Direzione generale Cinema e Audiovisivo e Regione Campania, in collaborazione con Archivio Enrico Appetito, Rai Teche, Cinecittà si Mostra e Cinecittà News, a cura di Nevio De Pascalis e Marco Dionisi, supervisione di Stefano Veneruso e sostegno della MAd Entertainment, Archab, Coop Culture, Film Commission Regione Campania, sarà presentato alla stampa giovedì 29 ottobre, alle ore 12 a Castel dell’Ovo.



 

Share