Consiglio comunale al tempo del coronavirus. Senza pubblico, ma in diretta steaming, con i consiglieri in aula, a Palazzo De Fusco, distanziati e in mascherina. Le norme anti-Covid e quelle del buon senso hanno fatto il resto e per i pompeiani si è tenuto il primo consiglio comunale via Web.


La corposa seduta dell’assise cittadina si è conclusa nel primo pomeriggio, la prima riunione con a capo il sindaco Carmine Lo Sapio. Diversi gli argomenti all’ordine del giorno.

Così come previsto al punto 1) dell’odg si è provveduto ad esaminare le condizioni di eventuali “Incandidabilità, ineleggibilità ed incompatibilità” di Sindaco e Consiglieri per i quali non sono emersi motivi ostativi.

Al termine della votazione prevista al punto 2), alla carica di Presidente e Vicepresidente del Consiglio sono risultati eletti Giuseppe La Marca come Presidente dell’Assise e Mario Estatico, come Vice.

Così come previsto dall’art. 50 comma 11 del D. Lgs. N.267/2000 si è svolto anche il giuramento del Sindaco. Un adempimento solenne con il quale, il primo cittadino, già nel pieno dei propri poteri e funzioni, dinanzi al Consiglio comunale individua nel rispetto alla Costituzione il parametro fondamentale dell’azione dell’organo di vertice dell’amministrazione. Subito dopo il giuramento, il sindaco Carmine Lo Sapio ha presentato la propria squadra di governo ai consiglieri (punto 4).


Nel corso della riunione è stata nominata anche la Commissione Elettorale Comunale (punto 5) che, al termine delle votazioni, risulta così composta: Giuseppe Del Regno, Raffaele  Marra e Luisa De Angelis quali componenti effettivi. Supplenti invece, i consiglieri: Angelo Calabrese, Massimo Malafronte e Marino Veglia. Faranno invece parte della commissione per la revisione degli Albi dei giudici popolari presso la Corte d’Assise e la Corte d’Assise d’Appello (punto 6) i consiglieri Domenico Di Casola e Massimo Malafronte.

Sono stati inoltre formati i gruppi consiliari e comunicati (punto 7) i relativi capigruppo. Compongono il gruppo “Rinascita Pompei 2020”  i consiglieri: Vincenzo Vitiello, Aniello Di Maio e Marino Veglia. Capogruppo: Vincenzo Vitiello

Assieme al Sindaco Carmine Lo Sapio, compongono il gruppo del “Partito Democratico”, i consiglieri Raffaele Scala e Sabrina D’Amora. Capogruppo, Raffaele Scala.

Fanno parte del gruppo “Patto per Pompei”, i consiglieri: Stefano De Martino, Giuseppe La Marca  e Massimo Malafronte. Capogruppo: Stefano De Martino.


Il gruppo “Pompei viva, democratica e moderata” è composto dai consiglieri: Salvatore Caccuri, Angelo Calabrese e Domenico Di Casola. Capogruppo: Domenico Di Casola.

Gruppo e capogruppo di “Forza Italia”,  il consigliere Alberto Robetti.

Gruppo e capogruppo di “Pompei Viva”, il consigliere Mario Estatico.

Gruppo e capogruppo di “Noi Campani”, il consigliere Giuseppe Del Regno.

Gruppo e capogruppo di “Fratelli d’Italia”, il consigliere Raffaele Marra.

E’ stata votata all’unanimità la riattivazione dell’illuminazione pubblica nelle strade e nelle traverse con uso pubblico (punto 8).


I consiglieri di minoranza, non hanno, invece, sottoscritto la mozione presentata dal consigliere Aniello Di Maio con il quale il Consiglio Comunale e il sindaco si impegnano ad adottare un nuovo regolamento per l’installazione e l’esercizio degli impianti di teleradiocomunicazioni nell’ambito del territorio comunale entro sei mesi.

Nelle more dell’approvazione del regolamento, anche a tutela dei cittadini eventualmente esposti a campi elettromagnetici, si valuterà l’opportunità di sospendere i procedimenti amministrativi in corso. La mozione è stata sottoscritta (e approvata) dall’intera maggioranza.


Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCrolla una vecchia palazzina a Napoli, era utilizzata dai clochard: si cercano dispersi
SuccessivoCovid in Campania: meno positivi e più tamponi. La percentuale scende al 16,14%
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.