La Repubblica di Singapore sospende ufficialmente l’inoculazione di due vaccini antinfluenzali. L’azione del governo coordinato dal premier Lee Hsien Loong e presieduto da Halimah Yacob, viene svolta come precauzione dopo la morte di alcune persone che li hanno ricevuti in Corea del Sud. Singapore diventa uno dei primi paesi ad annunciare pubblicamente l’interruzione dell’uso dei vaccini.


La Corea del Sud infatti ha fatto sapere che 48 persone erano morte dopo aver ricevuto vaccini antinfluenzali, ma che avrebbe comunque continuato con la programmazione delle vaccinazione statali, nonché di non aver trovato collegamenti diretti tra i decessi e i vaccini.

Lo stato coreano dunque ha rifiutato di sospendere la campagna vaccinale contro l’influenza stagionale nonostante le crescenti richieste di interruzione, addirittura da parte di un gruppo di medici.

“Capisco e mi rammarico che le persone siano preoccupate per il vaccino. Stiamo esaminando le cause, ma esamineremo di nuovo a fondo l’intero processo in cui sono coinvolte varie agenzie governative, dalla produzione alla distribuzione”, queste le parole del Ministro della Salute Park Neung-hoo.


I fornitori di vaccini sembrerebbero le aziende nazionali: GC Pharma, SK Bioscience, Korea Vaccine e Boryung Biopharma Co.Ltd., Boryung Pharm Co.Ltd., oltre alla francese Sanofi.


Per quanto riguarda Singapore invece non c’è stato nessun decesso associato alla vaccinazione antinfluenzale, ma il Ministero della Salute e l’Autorità per le scienze della salute (HAS), hanno proceduto comunque in via cautelativa alla sospensione di SKYCellflu Quadrivalent e VaxigripTetra.

Come riporta il ‘Telegraph’ SKYCellflu Quadrivalent è prodotto da SK Bioscience della Corea del Sud e distribuito localmente da AJ Biologics, mentre VaxigripTetra è prodotto da Sanofi e distribuito localmente da Sanofi Aventis.



 

 

Share