Il coronavirus (Covid-19) è mutato nei visoni in Danimarca. Le autorità hanno deciso per l’abbattimento di circa 16 milioni di animali in vari allevamenti del Paese. L’allarme è stato lanciato dal primo ministro danese Mett Frederiksn che ha parlato di uno studio dell’agenzia governativa Staten Serum Institut. E’ infatti stata identificata una nuova mutazione del Covid nei visoni che si è già diffusa nell’uomo. Potrebbe potenzialmente mettere a rischio anche l’efficacia del futuro vaccino.



Sarebbero già 12 le persone contagiate dalla nuova variazione del virus e 207 gli allevamenti di visoni infettati. Il coronavirus ha così colpito i visoni in Danimarca. I dipendenti dell’amministrazione veterinaria e alimentare e dell’Agenzia danese per la gestione delle emergenze, in equipaggiamento protettivo, hanno già iniziato ad abbattere i visoni a Gjol, nello Jutland settentrionale dove gli allevamenti di visoni sono stati i più duramente colpiti, tra i 1100 presenti sul territorio nazionale.



“Siamo a conoscenza delle segnalazioni dalla Danimarca in merito a un certo numero di persone infettate con il coronavirus dai visoni, come alcune modifiche genetiche nel virus. Siamo in contatto con le autorità danesi per saperne di più”, ha riferito l’Oms in un tweet.



Share