L’ultimo DPCM ha disposto la chiusura di tutti i musei e mostre del territorio italiano. Il PAM – Parete Art Museum ovviamente non fa eccezione, ma tiene a marcare il suo impegno per diffondere la cultura in generale e l’arte contemporanea in particolare. Con questo scopo il comitato organizzatore del museo, sito all’interno del Palazzo Ducale di Parete, ha deciso di portare avanti il concorso fotografico Oltre l’Immagine, giunto quest’anno all’ottava edizione. Come ogni anno promotore dell’iniziativa è l’associazione La Tenda, parte integrante della gestione del PAM. Il concorso è aperto a tutti i fotoamatori maggiorenni, ed è possibile partecipare fino al 2 dicembre.

«Il contest – si legge sul testo integrale del bando di concorso – è finalizzato alla selezione di progetti fotografici da esporre all’interno del PAM. Nella sua edizione 2020 è stato inserito all’interno della programmazione della rassegna di arte contemporanea e design Presenze Contemporanee 2020, realizzata dal PAM – Parete Art Museum da giugno 2020 a gennaio 2021. Le finalità dell’intero progetto sono quelle di invitare curatori e artisti alla riflessione sul ruolo del paesaggio nell’esistenza umana, concentrando quest’indagine lungo tre linee concettuali: paesaggio come passaggio, paesaggio come memoria e paesaggio come conflitto».



I partecipanti dovranno inviare all’indirizzo email oltrelimmagine2020@gmail.com un progetto fotografico composto da 3 opere attinenti al tema dell’esposizione. «Sono ammesse – continua il bando – immagini realizzate dall’autore in bianco e nero e/o a colori, immagini scansionate scattate su pellicola (negativa o diapositiva) o realizzate direttamente con apparecchi digitali».

Le fotografie dovranno essere accompagnate da una scheda di partecipazione, disponibile insieme al testo integrale del bando sulla pagina Facebook ufficiale del PAM- Parete Art Museum www.facebook.com/pareteartmuseum/ entro e non oltre le ore 23:59 del 02/12/2020. All’interno del bando sono contenuti anche i dettagli tecnici per l’invio delle foto.



Una commissione tecnica selezionerà i lavori in base a criteri tecnici, estetici e di attinenza al tema del contest, che saranno esposti dal 15 dicembre al 31 gennaio prossimo all’interno delle sale del museo PAM. Essa è composta da: Roberto Monte, curatore e designer, membro del comitato scientifico del PAM-Parete Art Museum e dai fotografi: Gaetano del Mauro, ritrattista ufficiale per il Giffoni Film Festival; Tonia Capriello, fondatrice di Artigianato Fotografico; Salvatore Diana, docente presso Artigianato Fotografico; Raffaele Mariniello, specialista di foto di moda e di architettura, e Carlo d’Angiolella, responsabile della sezione fotografica del PAM-Parete Art Museum. Sarà presente nella commissione anche il sindaco di Parete Vito Luigi Pellegrino, che si avvarrà delle sue competenze professionali di architetto.

Per i due vincitori assoluti del concorso sono previsti due premi in denaro: il primo, del valore di 500 euro, assegnato dalla giuria tecnica, il secondo di 200 euro assegnato dalla giuria popolare.



Share