I numeri continuano a rimanere alti, calano i positivi e calano anche i tamponi processati ed è così che la percentuale resta praticamente immutata da ieri. Oggi i contagiati dal coronavirus in Campania, riportati nel bollettino quotidiano con riferimento alle 24 ore di ieri, sono stati 4.309, rispetto a ieri 199 in meno, e come dicevamo, in calo anche il numero dei tamponi che oggi sono stati 22.696, ieri erano stati 23.897.

Il risultato dei nuovi positivi è il secondo più alto nella storia dell’epidemia in Campania, mentre in Italia si è registrato nelle stesse ore un nuovo record: 39.811, quasi 40mila in un giorno. 


Per contrastare l’affollamento degli ospedali e delle strutture sanitarie, si è lavorato per ricavare i posti letto dai reparti ordinari, mentre sono state autorizzate le strutture accreditate. Il nuovo Report dei posti letto su base regionale, diffuso dall’Unità di Crisi, riferisce che su 590 posti letto di terapia intensiva complessivi, 179 sono occupati. Per le degenze, sono 3.160 i posti attivabili, a fronte di 1.756 occupati: la riserva in questo caso è di 1.404.

Il numero di positivi asintomatici è di 4.010, sono invece 299 quelli che presentano i sintomi del Covid. In questi primi sei giorni del mese di novembre sono arrivati a 26.578 i contagiati.

Il totale dei positivi sale a 82.318 su 1.097.897 tamponi effettuati. Sale il numero di vittime e con i 15 decessi registrati ieri, arriva a 811 il numero morti per coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Di questi, 381 sono i decessi comunicati a partire dal primo ottobre.


Il dato percentuale, il rapporto tra nuovi positivi e i tamponi esaminati, sale di un soffio fermandosi al 18,98%. Ieri era al 18,86%. 

Situazione Clinica

Preoccupano anche i numeri dei ricoveri ospedalieri: 1.756 ricoverati con sintomi, 79 in più di ieri, e 179 malati in terapia intensiva, uno in meno rispetto a ieri. Ancora quasi mille, 984 i pazienti guariti, che giungono a 16.001 dall’inizio della crisi.

Il numero delle persone attualmente positive, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 65.506 con un aumento di altri 3.316 casi. In isolamento domiciliare ci sono oggi 65.506, con altre 3.232 in più rispetto a ieri.


I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Martedì 27 ottobre               – 16,14%  –  2.427 contagiati
Mercoledì 28 ottobre            – 17,49%  –  3.103 contagiati
Giovedì 29 ottobre               – 17,08%  –  3.186 contagiati
Venerdì 30 ottobre               – 17,58%  –  3.669 contagiati
Sabato 31 ottobre                – 17,71%  –  3.860 contagiati
Domenica 1 novembre          – 18,30%  –  2.861 contagiati
Lunedì 2 novembre               – 21,52%  –  2.971 contagiati
Martedì 3 novembre              – 19,28%  –  4.181 contagiati
Mercoledì 4 novembre           – 19,87%  –  3.888 contagiati 
Giovedì 5 novembre              – 18,86%  –  4.508 contagiati
Venerdì 6 novembre              – 18,98%  –  4.309 contagiati

Grafico elaborato da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        :  51.752      (+3.020)   
– Provincia di Salerno      :    8.267            (+79)                            
– Provincia di Avellino     :    4.127          (+238)
– Provincia di Caserta      :  15.088      (+1.004)
Provincia di Benevento :    1.272                                

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.




Il contagio in Italia

Sono 39.811 i nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore. Le vittime sono 425. Lo riportano i dati diffusi dal ministero della Salute. Complessivamente sono 902.490 i contagiati, comprese vittime e guariti, mentre il totale dei morti è di 41.063.

Sono stati 231.673 i nuovi tamponi sul Covid effettuati nelle scorse 24 ore. Il rapporto tamponi/positivi sale al 17,1%.

Il numero degli attualmente positivi in Italia sfonda quota 500 mila e si attesta a 532.536. Di questi 25.109 sono ricoverati con sintomi (+1.104), 2.634 sono in terapia intensiva (+119) e 504.793 in isolamento domiciliare (+32.195). Dall’inizio della pandemia sono invece 328.891 le persone dimesse o guarite, con un incremento nelle ultime 24 ore di +5.966.Lombardia: oltre 11mila contagi. Campania e Piemonte oltre 4mila. Picco in Veneto: più di 3.800. Record anche in Toscana. L’Emilia-Romagna sopra 2mila. Marche ancora oltre quota 600.


Condividi
PrecedenteSalerno, chiusi lungomare, villa comunale e spiaggia Santa Teresa
SuccessivoNapoli a Bologna alla ricerca del riscatto
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.