Il Bari mette il proprio sigillo sul match contro la Juve Stabia al S.Nicola con il punteggio di 2-0, grazie alle prodezze di Montalto (ex gialloblù) e Antenucci nel primo tempo.

La Juve Stabia ha dimostrato ancora una volta la propria idiosincrasia verso le trasferte, dove ha realizzato un solo gol contro la Vibonese. Il Bari ha saputo invece capitalizzare le occasioni create e nella ripresa ha gestito, non senza qualche difficoltà, il ritorno della Juve Stabia, che comunque non ha rinunciato alla riscossa, sebbene  in attacco non abbia dato granché evidenza di peso specifico per impensierire la retroguardia pugliese. Le vespe hanno cercato a più riprese manovre e fraseggi senza però essere incisivi negli ultimi 16 metri. Il Bari di mister Auteri ha dato dimostrazione di saper essere concreto grazie alla qualità intrinseca del suo tridente d’attacco, con le giocate dei singoli a fare la differenza. Giovedì pomeriggio la Juve Stabia se la vedrà al Menti contro il Palermo, sempre a porte chiuse. Una sfida importante per gli uomini di mister Padalino per difendere la posizione in griglia play off.


Entrambe le squadre in formazione rimaneggiate per alcune assenze anche dovute a positività al covid 19: Bari con il 3-4-3 e tridente pesante in attacco secondo i dettami di mister Auteri, Juve Stabia con il 4-3-3 con Orlando,Romero e Bubas davanti. In difesa Codromaz al posto dell’indisponibile Troest.

Il Bari parte subito lanciato: al 4′ D’Orazio opera un cross dalla sinistra e Marras di testa in area stabiese mette di un niente alto. Risponde al 19′ la Juve Stabia con una conclusione in area di Mastalli a botta sicura su cross da destra, respinta in corner da un difensore barese. Al 21′ si sblocca il match: Montalto trasforma una punizione di seconda da circa 30 metri, il suo sinistro termina la corsa nell’ angolo alla sinistra di Tomei, proteso invano. Il pallone tocca terra sul rimbalzo davanti al portiere ingannandolo. Al 23′ Juve Stabia vicino al pari con conclusione di Bubas in area su suggerimento di Garattoni da destra  e palla fuori di poco. La partita è vibrante ed entrambe le squadre costruiscono molto gioco. Al 30′ contropiede micidiale di Marras, ma la sua conclusione dal limite dell’area si spegne a lato della porta avversaria.


Al 38′ fiammata in area ospite con Antenucci con palla fuori a seguito di un destro a giro, l’attaccante si ripete al 41′ e con una prodezza balistica di sinistro da fuori area ( tiro che si infila nel sette alla destra di Tomei) realizza il 2-0 per il Bari. Il primo tempo si conclude sul 2-0: il Bari sfrutta la sua potenza di fuoco in attacco, la Juve Stabia paga però dazio non avendo concretizzato le due occasioni gol create, sfruttando le incursioni sulla fascia destra di Garattoni.

Nella ripresa mister Padalino inserisce Fantacci e Vallocchia al posto di Orlando e Bubas. Mastalli si sposta in avanti nel tridente. Il Bari va subito vicino al terzo gol al 5′ con gran colpo di testa in area di Montalto con Tomei che si supera deviando in corner . All’ 8′ ancora Tomei dice no a Montalto che , in rovesciata acrobatica in area, tenta il colpaccio: l’attaccante barese compie una prodezza spalle alla porta, ma il portiere, reattivo sul guizzo, non si fa sorprendere.


Al 16′ Romero segna ma è colto in offside in area.

Al 17′ gran shoot in corsa di Vallocchia dai 30 metri e Frattali devia in angolo. La Juve Stabia dà segni di risveglio.

L’ ingresso di Fantacci dà fantasia alle manovre d’attacco della Juve Stabia: al 26′ è proprio lui che crea scompiglio in area barese con un destro a giro con parata del portiere locale.

Il Bari sembra soffrire la pressione dei gialloblù a metà ripresa. I galletti cercano di sfruttare il contropiede.

Al 40′ ci prova Mastalli su punizione diretta dai 25 metri senza  successo.

Le velleità della Juve Stabia si spengono e nel recupero il Bari non cede portando a casa un prezioso successo che lo rilancia verso la rincorsa alla capolista Ternana.

Per la Juve Stabia un altro stop esterno ma l’impressione è che i gialloblù possano aspirare a qualcosa di importante dopo aver recuperato alcune pedine fondamentali nello scacchiere tattico.


Tabellino

Bari (3-4-3): Frattali 6; Celiento 6 Di Cesare 6 Perrotta 6; Ciofani 6.5 Maita 6 (19′ st Lollo 6) Bianco 6.5 D’Orazio 6.5 (34′ Semenzato 6); Marras 6.5 ( 34′ st De Risio 5.5) Antenucci 7.5 (24′ st Citro 6) Montalto 8 (19′ st D’Ursi 6). All.: Auteri 7.

Juve Stabia (4-3-3): Tomei 6.5; Garattoni 6.5 (40′ st Mule’ sv) Allievi 5.5 Codromaz 5.5 Rizzo 6; Scaccabarozzi 6 Berardocco 5.5 (35′ st  Bentivegna 5.5) Mastalli 6; Orlando 6 (1′ st Fantacci 6.5) Romero 5.5 Bubas 6 (1′ st Vallocchia 6). All.: Padalino 6.

Arbitro: Angelucci di Foligno 7. Marcatori: 21′ pt Montalto (B), 41′ pt Antenucci (B) Ammoniti: Ciofani (B), Maita (B), Garattoni (JS), De Risio (B). Note: partita a porte chiuse. Angoli 4-7. Recupero: 0′ pt- 4′ st.