È online Nearness, la nuova applicazione che permette a chiunque di creare, gestire e monetizzare facilmente sessioni di video live erogate via Zoom. I creatori – questo il termine con cui Nearness chiama i professionisti che creano contenuti e mettono a disposizione la loro esperienza sulla piattaforma – possono così mettere online attività, sotto forma di singoli eventi o corsi, che normalmente vengono svolte in presenza, come training, spettacoli e consulenze.

A causa delle attuali norme per la gestione dell’emergenza sanitaria, non è possibile erogare fisicamente numerose attività e servizi. Questa situazione ha causato molte difficoltà a intere categorie professionali. Una parte rilevante di queste attività e servizi possono però essere erogate attraverso Zoom e altri strumenti di videocomunicazione online. Questi strumenti non sono stati pensati per le necessità dei liberi professionisti di poter monetizzare/vendere le videochiamate, complicando ulteriormente la vita di chi cerca di dare una continuità alla propria attività.



In questo contesto nasce una piattaforma progettata per aiutare tutti i liberi professionisti a trasferire parzialmente nel mondo digitale le proprie attività e di poter ricevere pagamenti via carta di credito. Un evento singolo prevede un solo pagamento, mentre per i corsi la piattaforma gestisce in automatico pagamenti mensili ricorrenti. Una grossa àncora di salvezza per tutti coloro che, a causa del lockdown e della pandemia, si sono trovati impossibilitati a svolgere le normali attività che richiedono la presenza fisica.

Nearness aiuta i creativi a proteggere la loro attività professionale: le pagine degli eventi sono esclusive, non inserite in un marketplace di altre attività simili in competizione tra loro (come nella maggior parte delle attuali piattaforme). I creatori potranno crescere nel rispetto dello sforzo fatto per costruire le proprie comunità e il portfolio dei propri clienti. Uno strumento flessibile, adatto a diverse attività come corsi di Yoga, lezioni di chitarra, eventi divulgativi, visite guidate a musei, sessioni live di disegno e molto altro.



Una volta impostata l’esperienza, il creatore avrà a disposizione un’elegante pagina da condividere con la propria community attraverso e-mail e social network e dove gli interessati potranno facilmente registrarsi ed eventualmente effettuare il pagamento.

Nearness è un progetto tutto italiano, fondato da tre ragazzi basati in Italia e Spagna. Il progetto è nato durante lo scorso lockdown, quando i loro familiari, amici, gli istruttori e personal trainer delle palestre in cui andavano, si sono trovati in difficoltà, impossibilitati ad esercitare le proprie attività in luoghi fisici. In molti hanno pensato di fare attività online, ma Zoom e le altre piattaforme di videocomunicazione non prevedevano strumenti ad hoc per permettere ai creatori di gestire e ricevere pagamenti per i propri eventi dal vivo. Il nome “Nearness” significa, in inglese, “vicinanza”. Con questo nome i creatori del progetto vogliono suggerire come la piattaforma e i suoi servizi possano sopperire al senso di lontananza, imposto dalle misure restrittive. Nearness vuole aiutare i creatori a rimanere vicino al loro pubblico e a trasferire o integrare online il loro lavoro.



Share