Il Comune di Castellammare di Stabia istituisce ufficialmente il Catasto Incendi seguendo le direttive imposte dalla N° 353 detta Legge quadro in materia di incendi boschivi La Legge quadro ha come finalità la conservazione e la difesa del patrimonio boschivo nazionale quale bene insostituibile per la qualità della vita e che costituisce uno dei cardini dell’articolo 117 della Costituzione italiana.



La Legge impone agli enti competenti, cioè le amministrazioni statali, regionali ed enti locali, compiti di previsione e lotta attiva contro gli incendi boschivi. Per incendio boschivo si intende un fuoco con suscettività a espandersi su aree boscate, cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, oppure su terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree.

Tra i compiti di previsione alle amministrazioni comunali la legge impone quello di censire tramite apposito catasto, i soprassuoli già percorsi da incendio nell’ultimo quinquennio al fine di applicare su di essi gli appositi divieti e prescrizioni. Gli elaborati grafici del Catasto Incendi dal 2004 al 2009 sono a disposizione del pubblico sul sito web dell’Ente e presso la sede dell’Utc.



Inoltre gli interessati potranno prenderne visione previo appuntamento al numero 081390056e ed entro il 10 dicembre è possibile presentare osservazioni o opposizioni in merito tramite la pec all’indirizzo protocollo.stabia@asmepec.it diretta al dirigente del Settore Urbanistica con oggetto Osservazioni Istituzione Catasto delle Aree Percorse dal Fuoco.

Ivano Manzo



Share