Nella giornata di ieri sono stati un po’ di meno i tamponi processati nei laboratori autorizzati dalla Regione Campania, dai 27.649 della giornata di giovedì, ai 24.692 riportati ne bollettino odierno e riferiti ala giornata di venerdì 20 novembre.

Calano conseguenzialmente anche i positivi registrati, che oggi risultano essere 3.554, un calo nel rapporto con i tamponi lavorati produce un risultato percentuale che ritorna a scendere con quel classico altalenante risultato di quando qualcosa sta cambiando. Forse questa volta è quella buona, con un ulteriore calo di circa un punto percentuale che riporta il contagio al di sotto del quindici per cento e precisamente al 14,39%.




Tra i positivi riscontrati, quelli che presentano chiari sintomi da Covid sono oggi 362, mentre sono 3.192 le persone contagiate, ma prive di sintomi evidenti. Negli ultimi 10 giorni il virus ha colpito 36.222 persone.

Nel pomeriggio l’Unità di crisi ha fatto il punto con i direttori di Aziende sanitarie e ospedaliere, programmando i prossimi passi anche alla luce dei medici specialisti in arrivo dalla Protezione Civile. Nel suo briefing del venerdì, il Governatore della Campania ha espresso apprezzamento per l’arrivo di rinforzi medici dalla Protezione Civile, reclutati con la procedura pubblica conclusa nei giorni scorsi.




Il totale dei positivi è di 133.056 da inizio pandemia, mentre il totale dei tamponi eseguiti è stato di 1.407.796 tamponi effettuati.

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 32 decessi, non tutti avvenuti nella giornata di venerdì, ma relativi alle giornate dal 15 al 20 novembre, decessi che portano il totale a 1.249 dall’inizio dell’epidemia. Di questi, 819 sono deceduti dal primo ottobre ad oggi.

Situazione Clinica

Calano di 16 unità i positivi con sintomi Covid ricoverati: oggi sono 2.260. Sono 198 i degenti in terapia intensiva, tre in meno di ieri.

Ben 1.379 i guariti nella giornata del 20 novembre che portano il totale dei guariti a 30.672 dall’inizio della crisi.

Il numero delle persone attualmente positive, cioè detratti i guariti e i deceduti, è di 101.135 con un aumento di altri 2.143 casi. In isolamento domiciliare ci sono oggi 98.677, con altre 2.130 in più rispetto a ieri.


I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Mercoledì 11 novembre       – 17,05%  –  4.065 contagiati
Giovedì 12 novembre          – 15,98%  –  4.075 contagiati
Venerdì 13 novembre          – 16,21%  –  3.351 contagiati
Sabato 14 novembre           – 15,11%  –  3.771 contagiati
domenica 15 novembre       – 16,24%  –  4.078 contagiati
Lunedì 16 novembre            – 18,66%  –  3.019 contagiati
Martedì 17 novembre           – 15,57%  –  3.657 contagiati
Mercoledì 18 novembre        – 14,18%  –  3.334 contagiati
Giovedì 19 novembre           – 15,28%  –  4.226 contagiati
Venerdì 20 novembre           – 14,39%  –  3.554 contagiati

Grafico elaborato da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        :  82.672      (+1.954)   
– Provincia di Salerno      :  16.142         (+574)                            
– Provincia di Avellino     :    6.301          (+109)
– Provincia di Caserta      :  25.620         (+904)
Provincia di Benevento :    2.276           (+28)                                

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.




Il contagio in Italia

Sono 34.767 i nuovi casi di Covid individuati in Italia nelle ultime 24 ore, circa 2.500 meno di ieri, che portano il totale a 1.380.531. Secondo i dati del ministero della Salute è invece di 692 l’incremento delle vittime, per un totale dall’inizio dell’emergenza di 49.261. Frena l’incremento dei pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid: secondo i dati del ministero della Salute nelle ultime 24 ore sono ‘solo’ 10 le persone entrate nei reparti di rianimazione, che portano il totale a 3.758. Superata invece la soglia dei 34mila ricoverati nei reparti ordinari: sono 34.063, con un incremento rispetto a ieri di 106 pazienti. Gli attualmente positivi sono invece 791.746, 14.570 in più in un giorno.

Torna a scendere il rapporto tra positivi e tamponi: è al 14,6%, un punto in meno rispetto al dato di venerdì. Secondo il bollettino del ministero della Salute, sono stati fatti nelle ultime 24 ore 237.225 tamponi, 852 meno di ieri. Dall’inizio dell’emergenza sono invece 529.524 le persone dimesse o guarite, con un incremento nelle ultime 24 ore di 19.502. In isolamento domiciliare ci sono invece 753.925 persone, 14.454 più di venerdì.




A livello regionale è sempre la Lombardia a far registrare l’incremento più alto, con 8.853 casi nelle ultime 24 ore, circa 400 meno di ieri. Seguono il Veneto (+3.567), la Campania (3.554) il Piemonte (+2.886), l’Emilia Romana (+2.723) e il Lazio (+2.658). 




Le vittime per regione

  • 20.359 in Lombardia
  • 5.496 in Piemonte
  • 1.249 in Campania
  • 3.190 in Veneto
  • 5.312 in Emilia-Romagna
  • 1.958 nel Lazio
  • 2.165 in Toscana
  • 1.141 in Sicilia
  • 2.227 in Liguria
  • 1.148 in Puglia
  • 1.168 nelle Marche
  • 774 in Abruzzo
  • 633 in Friuli Venezia Giulia
  • 323 in Umbria
  • 462 nella Provincia autonoma di Bolzano
  • 379 in Sardegna
  • 577 nella Provincia autonoma di Trento
  • 217 in Calabria
  • 110 in Basilicata
  • 281 in Valle d’Aosta
  • 92 in Molise


Share