I tamponi processati nella giornata del 25 novembre sono stati 23.761, in linea con quelli delle 24 ore precedenti, circa seicento in più. Sale lievemente anche il numero dei nuovi positivi, che nel bollettino odierno risultano essere 3.008, scarsi duecento in più di ieri quando ne furono registrati 2.815.

Tra i positivi riscontrati, quelli sintomatici sono oggi 327, mentre sono 2.681 le persone contagiate, ma prive di sintomi evidenti. Negli ultimi 10 giorni sono state rilevate 30.752 persone positive.




Oggi anche se in maniera lieve, la percentuale tra i tamponi effettuati e i positivi riscontrati, sale di alcuni decimi di punto e arriva al 12,65%, ieri era al 12,17%.

Negli ospedali la situazione è dinamica in queste ore, con una salita e una discesa alternata di ricoveri e terapie intensive.

Ancora un numero alto di decessi: sono 49 i morti in Campania, anche i questo caso relativi ai giorni scorsi, questa volta tra il 7 e il 25 novembre. Il totale delle vittime del virus sale così a 1.483 dall’inizio dell’epidemia. Il numero dei decessi dal primo di ottobre ad oggi supera le mille unità: 1.053.




Il nuovo report su base regionale diffuso dall’Unità di Crisi riferisce che negli ospedali c’è un nuovo lievo aumento dei pazienti in terapia intensiva, risale lievemente, al 30.48% la percentuale di occupazione delle Terapie intensive con 456 posti disponibili, mentre per quel che riguarda i ricoveri sale a 948 la riserva di posti letto complessivi.

La prossima settimana, si attendono lumi sulla classificazione delle regioni. La Campania spera nella possibilità di uscire dalla fascia rossa.

Situazione Clinica

Il totale dei positivi è di 146.018 da inizio pandemia, mentre il totale dei tamponi eseguiti è stato di 1.508.502 tamponi effettuati.

Oggi sono 2.212 i positivi con sintomi Covid ricoverati, scendono di 70 unità. salgono nuovamente a 200 pazienti i ricoveri in terapia intensiva, aumentando di 8 degenti.

I guariti in un solo giorno in regione, sono 1.723 quelli segnalati dall’Unità di Crisi della Campania. Il totale dei guariti arriva così a 41.151 dall’inizio della crisi.

Cala anche il numero delle persone attualmente positive, cioè detratti i guariti e i deceduti, che oggi sono 103.384, salendo di altre 1.236 unità. Aumenta, oggi, anche il numero delle persone in isolamento domiciliare che oggi sono 100.972, con un incremento di 1.298 unità.


I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Lunedì 16 novembre            – 18,66%  –  3.019 contagiati
Martedì 17 novembre           – 15,57%  –  3.657 contagiati
Mercoledì 18 novembre        – 14,18%  –  3.334 contagiati
Giovedì 19 novembre           – 15,28%  –  4.226 contagiati
Venerdì 20 novembre           – 14,39%  –  3.554 contagiati
Sabato 21 novembre            – 13,22%  –  2.217 contagiati
Domenica 22 novembre        – 13,71%  –  2.158 contagiati
Lunedì 23 novembre             – 12,83%  –  1.764 contagiati
Martedì 24 novembre           – 12,17%  –  2.815 contagiati
mercoledì 25 novembre        – 12,65%  –  3008 contagiati

Grafico elaborato da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        :  90.974      (+2.090)   
– Provincia di Salerno      :  17.985         (+339)                            
– Provincia di Avellino     :    6.814         (+164)
– Provincia di Caserta      :  27.531         (+436)
Provincia di Benevento :    2.661           (+63)                                

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.



Il contagio in Italia

Sono 29.003 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Lo riporta il nuovo bollettino del ministero della Sanità. I morti sono 822. I casi totali di covid superano il milione e mezzo attestandosi su 1.509.875. 

Le terapie intensive in Italia calano per la prima volta dall’inizio della seconda ondata della pandemia di coronavirus. Dai 3.848 pazienti di ieri si è passati ai 3.846 di oggi, con un calo di due unità. Si confermano in calo, per il terzo giorno consecutivo, anche i ricoverati in area medica che sono passati dai 34.313 di ieri ai 34.038 di oggi, con un calo di 275. I dimessi o guariti sono oggi 661.180, 24.031 in più rispetto a ieri. Ad oggi, in Italia, gli attualmente positivi sono 795.961.

A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia  (5.697), il Veneto (3.980), la Campania (3.008), il Piemonte (2.751), il Lazio (2.260) e l’Emilia-Romagna.


Intanto il candidato vaccino anti Covid elaborato dall’università di Oxford, in collaborazione fra gli altri con l’Irbm di Pomezia richiede studi “supplementari”.

Lo ha ammesso oggi, in un’intervista alla Bloomberg, Pascal Soriot, numero uno della società farmaceutica produttrice AstraZeneca, partner del progetto, a pochi giorni dalla pubblicazione dei primi risultati sulla sperimentazione che indicavano un’efficacia del prototipo compresa fra il 62 e il 90% a seconda dei tipi di dosaggio (70% medio circa). Quei risultati erano stati in seguito oggetti di richiesta di chiarimenti e di dubbi su alcuni dati nella comunità scientifica internazionale.

Le vittime per regioni

Quanto alle vittime, se ne registrano:

  • 21.212  in Lombardia
  • 5.875  in Piemonte
  • 5.548  in Emilia-Romagna
  • 3.501  in Veneto
  • 2.450 in Toscana
  • 2.322 in Liguria
  • 2.215 nel Lazio
  • 1.483  in Campania
  • 1.371 in Sicilia
  • 1.354 in Puglia
  • 1.221  nelle Marche
  • 851 in Abruzzo
  • 741 in Friuli Venezia Giulia
  • 615 nella Provincia autonoma di Trento
  • 509 nella Provincia autonoma di Bolzano
  • 418 in Sardegna
  • 369 in Umbria
  • 302 in Valle d’Aosta
  • 254 in Calabria
  • 136 in Basilicata
  • 103 in Molise


Share