Una vittoria nel nome di Diego. Il Napoli batte 2-0 il Rijeka grazie all’autogol di Anastasio e alla rete di Lozano e si issa al primo posto solitario del gruppo F di Europa League. Infatti nell’altra sfida del girone tra AZ Alkmaar e Real Sociedad c’è stato uno 0-0 che lascia le due squadre a due punti di distacco dagli azzurri.


Mentre la figura di Maradona giganteggia sullo stadio San Paolo dal maxischermo e i tifosi all’esterno dell’impianto intonano cori a D10S senza soluzione di continuità, sul prato verde il Napoli prova a fare la gara ma subisce forse la strana atmosfera di questa giornata.

Nel primo tempo si è continuato a vedere un Napoli non trascendentale, che ha sofferto qualche ripartenza del Rijeka ma che ha avuto il pregio di pazientare nel trovare gli spazi giusti senza forzare troppo le giocate, fino al vantaggio arrivato con l’autorete di Anastasio. Il destino ha voluto che la prima marcatura al San Paolo del dopo Maradona sia stata segnata, seppure nella porta sbagliata, da un napoletano di nome Armando.


Nella ripresa si è vista una squadra più in palla, più intraprendente, che riusciva più a trovare le giocate in attacco. Il gol di Lozano su grande lancio di Insigbe, giunto dopo due occasioni divorate da Petagna e Maksimovic, ha messo al sicuro il risultato. Poi la scena ha provato a prenderla il capitano, che ha tentato in tutti i modi di mettere la palla in fondo al sacco, senz’altro per dedicare la rete a Diego, ma sfortunatamente non ci è riuscito.

Positiva la prova di due protagonisti inattesi, Diego Demme e Faouzi Ghoulam. Il tedesco ha preso in mano il centrocampo partenopeo e gli ha dato ordine e velocità, e il terzino algerino, alla prima assoluta da titolare con Gattuso in panchina, ha dimostrato un buono stato di forma, una buona gamba e un ottimo piede, cosa che non è mai mancata nemmeno nelle sue peggiori partite. Entrambi, nel caso si confermassero, possono essere delle ottime alternative e forse qualcosa di più.


Il prossimo impegno per il Napoli è in programma domenica sera contro la Roma. L’Europa League tornerà giovedì prossimo, quando gli azzurri affronteranno l’AZ Alkmaar per tentare di ipotecare il passaggio del turno.

Salvatore Emmanuele Palumbo













Share