Dopo diversi giorni in cui i dati hanno galleggiato, con una oscillazione che manteneva la percentuale sostanzialmente sempre sugli stessi numeri tra il 12 e il 13%, oggi arriva una buona notizia per la Campania con un calo percentuale importante, di circa due punti.

Sono 2.022 i nuovi positivi riscontrati nel bollettino odierno, ieri erano 2.729, oltre 700 in più. Calano un bel po’ anche i tamponi processati nella giornata del 28 novembre, che sono stati 19.063, ieri ne erano stati lavorati 22.007.

Tra i positivi riscontrati, quelli sintomatici sono oggi 161, mentre sono 1.861 gli asintomatici. Negli ultimi 10 giorni sono state rilevate 28.417 persone positive, su 216.418 tamponi analizzati.




La percentuale tra i tamponi effettuati e i positivi riscontrati, scende al 10,60%, segnando, appunto, una diminuzione netta dei contagi sotto l’aspetto percentuale. Ieri il dato era al 12,40%, due giorni fa al 13,11%.

Oggi nel report regionale ci sono 36 vittime, di questi 11 sono deceduti nelle ultime 48 ore e 25 quelli deceduti nei giorni precedenti ma registrati ieri. Arriva così a 1.631 il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Sono 1.201 i decessi comunicati dall’Unità di Crisi a partire dal primo ottobre.

Nel bollettino odierno è riportato anche il numero dei guariti che oggi sono 1.583, per un totale di 47.276.




Il nuovo report su base regionale diffuso dall’Unità di Crisi riferisce che negli ospedali c’è ancora un calo dei pazienti in Terapia intensiva con 473 posti disponibili, mentre per quel che riguarda i ricoveri ordinari covid è di 995 la riserva di posti letto complessivi, ieri erano 996.

Situazione Clinica

Il totale dei positivi è di 153.693 da inizio pandemia, mentre il totale dei tamponi eseguiti è stato di 1.571.873 tamponi effettuati.

Oggi sono 2.165 i positivi con sintomi Covid ricoverati uno in più rispetto a ieri. Diminuiscono di tre unità i pazienti ricoverati in terapia intensiva che oggi sono 183.

Aumenta il numero delle persone attualmente positive, cioè detratti i guariti e i deceduti, che oggi sono 104.786, salendo di altre 403 unità. Aumenta anche il numero delle persone in isolamento domiciliare che oggi sono 102.438, con un incremento di 405 unità.


I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Giovedì 19 novembre           – 15,28%  –  4.226 contagiati
Venerdì 20 novembre           – 14,39%  –  3.554 contagiati
Sabato 21 novembre            – 13,22%  –  2.217 contagiati
Domenica 22 novembre        – 13,71%  –  2.158 contagiati
Lunedì 23 novembre             – 12,83%  –  1.764 contagiati
Martedì 24 novembre           – 12,17%  –  2.815 contagiati
mercoledì 25 novembre        – 12,65%  –  3008 contagiati
Giovedì 26 novembre            – 13,11%  – 2.924 contagiati 
Venerdì 27 novembre            – 12,40%  – 2.729 contagiati
Sabato 28 novembre             – 10,60%  – 2.022 contagiati

Grafico elaborato da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        :  95.563      (+1.212)   
– Provincia di Salerno      :  19.192         (+373)                            
– Provincia di Avellino     :    7.174            (+93)
– Provincia di Caserta      :  28.832         (+249)
Provincia di Benevento :    2.835           (+31)                                

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.



Il contagio in Italia

Sono 20.648 i test per il coronavirus risultati positivi nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 541 nelle ultime 24 ore per un totale nazionale di 54.904 vittime del Covid-19 dall’inizio della pandemia in Italia.

Sono 3.753 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid, 9 meno di ieri. Nei reparti ordinari si trovano invece ora 32.879 persone, 420 in meno nelle ultime 24 ore.

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati effettuati 176.934 test per il coronavirus, oltre 45 mila meno di ieri, con il consueto calo del weekend. Il rapporto tra positivi è tamponi è invariato all’11,7%.

Le regioni che hanno registrato il maggior numero di nuovi casi giornalieri sono Lombardia (+3.203), Veneto (+2.617), Campania (+2.022), Piemonte (+2.021), Lazio (+1.993), Emilia-Romagna (+1.850), Sicilia (+1.024).




“Avremo sicuramente la copertura per tutto quello che serve per il Paese”. Così, sui vaccini anti-Covid destinati all’Italia, Walter Ricciardi, docente di Igiene all’Università Cattolica di Roma e consigliere del ministro della Salute. “Il vaccino antinfluenzale doveva essere comprato dalle regioni mentre di fatto la fornitura del vaccino anti-Covid verrà gestita direttamente dallo Stato”.


Share
Condividi
PrecedenteMaradona: Bruno Conti depone fiori e si inginocchia
SuccessivoLa Juve Stabia viene fermata in casa dalla Paganese
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.