La vittoria di giovedì con il Rijeka ha aggiustato le cose in Europa League, ora serve aggiustarle anche in campionato. Domani sera alle 20.45 lo stadio San Paolo (forse l’ultima volta che ospiterà una gara con questo nome, prima di essere rinominato in onore di Maradona) sarà teatro della difesa tra Napoli e Roma. Serve una risposta in Serie A per gli azzurri, dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro il Milan, che li ha visti scendere al sesto posto in classifica. Una vittoria nel match di domani permetterebbe l’aggancio alla Juventus e proprio ai giallorossi.



Gattuso dovrà ancora rinunciare a Hysaj e Rrahmani per il Coronavirus e a Osimhen per l’infortunio alla spalla. Ci sarà un altro assente che risponde al nome di Bakayoko, squalificato dopo l’espulsione rimediata contro i rossoneri.

La formazione iniziale potrebbe vedere il ritorno tra i pali di Ospina. Il portiere colombiano ha saltato le ultime due gare per problemi muscolari di rientro dalla convocazione in Nazionale, mentre in questi giorni ha svolto tutti gli allenamenti a pieno regime e dovrebbe essere preferito a Meret. La linea difensiva sarà composta da Manolas e Koulibaly centrali e Di Lorenzo e Mario Rui sugli esterni. Da non escludere totalmente però il possibile impiego di Ghoulam sulla sinistra al posto di Rui, vista l’ottima prova dell’algerino in coppa.


Nei due di centrocampo del 4-2-3-1 di Gattuso ritrova la maglia da titolare Fabian Ruiz, con Demme, anche lui positivo contro il Rijeka, in vantaggio su Lobotka per sostituire Bakayoko. In attacco sarà di nuovo Mertens il terminale offensivo sostenuto dai tre alle sue spalle. Sulla trequarti, dopo il fallimento contro il Milan, Gattuso dovrebbe accantonare l’idea del terzetto di esterni Politano-Lozano-Insigne, che hanno privato la squadra di un laccio centrale tra il centrocampo e la punta. Ecco perché Politano e Lozano si contendono una maglia sulla destra, con Insigne sicuro del posto a sinistra e Zielinski ad agire da trequartista centrale.

Sul fronte Roma, Fonseca recupera Dzeko, guarito dal Covid, ma deve fare a meno di Smalling per un problema al ginocchio. In difesa quindi Mancini e Ibanez, anche loro non al meglio, saranno affiancati da Cristante. Pellegrini torna titolare in mediana vicino a Veretout e in avanti Dzeko sarà supportato da Pedro e Mkhitaryan, che sta vivendo un momento magico con cinque reti nelle ultime due di campionato.


PROBABILI FORMAZIONI

Napoli​(4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso

 

Roma​(3-4-2-1): Mirante; Ibanez, Crostate, Mancini; Bruno Peres, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca

Salvatore Emmanuele Palumbo



Share