La carica dei 500. Da Sorrento a Positano e ritorno in un mese. Stando tranquillamente ognuno a casa propria nel rispetto delle regole anti covid. Si chiama Sorrento Positano Digital Running Festival. Tre gare in un solo evento virtuale che hanno preso il posto dell’appuntamento del 6 dicembre quando la corsa si sarebbe dovuta svolgere come da programma nella splendida penisola sorrentina e amalfitana con le canoniche distanze di ultramaratona da 54km, Panoramica da 27km e Family Run 5km. E allora, gli organizzatori di Napoli Running, così come un po’ tutte le gare in giro per il mondo hanno rimodulato il loro appuntamento con il running dando appuntamento al 2021 con la corsa tradizionale. E la cosa piace alle località turistiche della costiera, messe in ginocchio dalla pandemia. Se non altro per tener viva l’attenzione sulle bellezze della regione.

«Questo importante evento sportivo – il pensiero di Massimo Coppola, Sindaco di Sorrento – rappresenta, oggi come mai, una grande opportunità per il nostro territorio per continuare a raccontarsi anche oltre i confini nazionali. Un messaggio fatto di storia, tradizioni, panorami mozzafiato ed un patrimonio artistico e culturale unico. L’augurio è che per il prossimo anno si possa tornare ad ospitare atleti e appassionati sulle nostre strade, ed accoglierli con un sorriso e con la nostra proverbiale ospitalità».


Ed allora, per godere delle bellezze dandosi appuntamento alla gara in presenza, non serve essere un maratoneta o un runner. E’ un evento aperto anche a chi ama il calcio, il volley, il basket, il tennis, semplicemente lo star bene. Anche un semplice camminatore potrà facilmente sognare il traguardo e la medaglia della 54km, basteranno qualche camminata per arrivare all’obiettivo. Oppure magari un runner per la 27km può scegliere di dividere la distanza in 2 o 3 allenamenti. Tutti possono farcela.


Il Sorrento Positano Digital Running Festival può essere l’obiettivo giusto in questo difficile 2020.Si potrà correre dove si vuole, sempre nel rispetto delle normative sanitarie vigenti delle varie regioni o nazioni nel mondo e sarà possibile dare prova della propria corsa o camminata registrando la prestazione su un GPS tracker o con un app come Strava, Runkeeper, Garmin etc, si dovrà poi caricare i risultati sulla piattaforma Realbuzz nella propria area dedicata denominata Festival Zone. L’iscrizione, che prevede anche delle offerte speciali per il periodo natalizio, avviene su Realbuzz, piattaforma internazionale leader delle competizioni virtuali nel mondo, si trovano i più grandi eventi del globo e Sorrento Positano è presente. Sarà possibile iscriversi anche a tutti e tre gli eventi (54-27-5km) oppure a due, a seconda del proprio piacere, con una tariffa convenzionata.

«E’ un modo di fare promozione del territorio incredibile – spiega Luigi Varriale di Napoli Running, che organizza la manifestazione virtuale – sono sicuro che molti di loro gli anni prossimi prenderanno un aereo e arriveranno nella costiera sorrentina e amalfitana a correre il nostro evento. Inoltre gli eventi virtuali hanno accelerato notevolmente la digitalizzazione nel mondo del running, in particolare in Italia. Mi aspetto in un futuro prossimo di vedere figure professionali come il community manager o il full-stack digital marketer entrare a far parte dei nostri team. Abbiamo un impatto forte sulla società, ed il digital non fa altro che riflettere ed amplificare quello che succede nella vita di tutti giorni. E’ un nostro alleato e dobbiamo sfruttarlo di più».



Share