Un concerto di Capodanno in diretta Facebook segnerà la proroga della mostra fotografica e sonora della Canzone Napoletana organizzata dall’Associazione Culturale Napulitanata fino al 15 gennaio prossimi.

L’enorme successo riscosso sino ad oggi e le innumerevoli richieste pervenute hanno infatti convinto gli organizzatori a posticipare la chiusura dell’esposizione allestita nei locali di piazza Museo che raccoglie immagini uniche e particolari della Napoli di inizio ‘900.


“Sono state oltre 1300 le persone che hanno visto finora la mostra online, con prenotazioni che ci sono arrivate da Catania, Torino, Bordeaux, San Francisco e Belo Horizonte” hanno dichiarato Mimmo Matania e Pasquale Cirillo “Abbiamo deciso di posticipare la chiusura per poter soddisfare al meglio le richieste che stanno continuando ad arrivarci”.

Realizzata grazie al contributo della Regione Campania e al patrocinio del Museo Archeologico di Nazionale di Napoli e del Comune di Napoli la mostra, nel rispetto delle restrizioni vigenti, è visitabile su richiesta via Skype e WhatsApp.


Il concerto in programma venerdì 1 gennaio alle ore 18 sarà introdotto da una visita virtuale dell’esposizione e si ispirerà al vasto repertorio classico napoletano con particolare attenzione alla musica di Renato Carosone e Sergio Bruni.  Una scelta che nell’intenzione dei giovani artisti dell’associazione, intende sottolineare il passaggio dalle celebrazioni del centenario carosoniano a quello bruniano.

 

Il gruppo di Napulitanata non poteva immaginare un modo migliore per salutare un anno per nulla semplice ed augurare un migliore 2021, all’insegna della musica dei grandi classici della musica napoletana.

Un concerto di buon auspicio affinché la musica, quella dal vivo, possa riprendere presto il volo ed essere fruita nuovamente in libertà.

Bianca Di Massa



Share