Nella giornata di ieri sono arrivate le scorte di vaccino Covid Pfizer/BNT che dalle prossime ore saranno utilizzate per la seconda fase della campagna vaccinale in Campania.

Sul territorio sono stati consegnati i flaconi alle strutture designate come hub nelle cinque province. Il vaccino Pfizer contenuto in oltre 32mila unità è arrivato ieri mattina  all’aeroporto di Capodichino.


Le dosi del vaccino sono partite per i 27 centri individuati dalla Regione. Altri 32 mila vaccini arriveranno il 4 gennaio.

La nuova fase segue quella inaugurale del 27 dicembre, quando in contemporanea con l’Europa e con l’Italia si è effettuata la somministrazione del vaccino anti Covid-19 della Pfizer-BioNTech a 720 tra medici, infermieri e operatori sanitari.


Le vaccinazioni per ora sono ancora riservate a personale sanitario e Rsa inizieranno 24 ore dopo la consegna. A Napoli, intorno a mezzogiorno è previsto l’arrivo dei vaccini all’Ospedale del Mare e all’ospedale San Paolo.

Parte oggi anche la campagna vaccinale contro il Covid nell’area dell’Asl Napoli 3 Sud come comunicato dai vertici della stessa Asl che ha assicurato che “saranno equipe composte minimo da un medico, un infermiere, un operatore socio sanitario e un amministrativo, con turni di mattina e pomeriggio, distribuite sui quattro punti allestiti, ad avere il delicato compito di somministrare il vaccino anticovid 19 sul territorio”.

Ieri sono arrivate circa tremila dosi del vaccino Pfizer-Biontech proprio per l’Asl Na3. Le vaccinazioni cominceranno oggi presso i due centri hub individuati a Nola e Castellammare di Stabia per la vaccinazione del personale ospedaliero. Sarà Rosa Lebano (nella foto), infermiera del pronto soccorso, la prima vaccinata dell’ospedale stabiese “San Leonardo”.



Dal 2 gennaio saranno operativi anche i centri periferici spoke di Gragnano e Pollena Trocchia per le somministrazioni agli operatori sanitari territoriali. Si tratta, complessivamente, di circa diecimila persone.

La seconda consegna è prevista per il 5-6 gennaio mentre per la fine di gennaio saranno consegnate in tutto circa 15.000 dosi.

Dalla notte, intanto, Campania nuovamente in fascia rossa fino al 6 gennaio compreso, fatta salva la giornata del 4, dove valgono le disposizioni per la fascia arancione. Scattano le misure di contenimento imposte dal Decreto Natale per le feste, in attesa che dal 7 gennaio la Campania ritorni nel regime di zona gialla.


Share