super dirigente

Con l’inizio del nuovo anno gli enti pubblici sono impegnati nel riassetto del personale e nella riorganizzazione dei servizi, degli uffici, nonché delle posizioni organizzative della macchina amministrativa.

A Striano, con le dimissioni di Patrizio Prisco – fidatissimo del sindaco Antonio Del Giudice e ormai ex responsabile dell’Urbanistica e servizi Ambiente e Territorio – si è aperta una nuova fase per la gestione degli uffici comunali.


Prisco era stato anche componente dello staff della fascia tricolore per le materie urbanistiche. Dal 2020 aveva assunto la dirigenza dei servizi secondo l’art.110 del Tuel.

La responsabilità del settore Affari Generali dell’ente di palazzo Filippetto Marino è stata confermata al dott. Biagio Minichini, mentre il settore finanziario è stato confermato alla dott.ssa Angela De Rosa.

Diversa la situazione per gli uffici tecnici. Il sindaco Antonio Del Giudice, con proprio decreto, ha confermato la dirigenza dell’ufficio Lavori Pubblici e il comando Polizia Locale all’arch. Vittorio Celentano.



Allo stesso Celentano il sindaco ha ritenuto opportuno conferire ad interim anche la dirigenza dei settori Urbanistica, Ambiente e Territorio al fine di rispondere in modo adeguato al vuoto creato dalle dimissioni di Prisco.

Il “super dirigente” adesso dovrà curare il raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’amministrazione: in primis la prossima gara sui rifiuti, il Piano Urbanistico Comunale e i lavori pubblici in cantiere.

R.M.



Share