Ammonta a quasi 62mila euro lo stanziamento che il Comune di Sorrento ha destinato alla solidarietà, a favore di cittadini che vivono un momento un disagio economico, causato dall’interruzione delle attività produttive.

Il contributo, su un totale di 89mila e cinquecento euro concessi dal governo a seguito all’adozione delle drastiche misure assunte al fine di contenere l’epidemia, riguarderà in questa prima fase trecento famiglie, su 351 domande pervenute.


“A partire da lunedì 1 febbraio, addetti comunali dei Servizi sociali e volontari della Protezione Civile provvederanno a distribuire i buoni spesa agli eventi diritto, recapitando i tagliandi ed un elenco con gli esercizi commerciali dove utilizzarli per acquisti di alimentari, farmaci e beni di prima necessità – spiega il sindaco, Massimo Coppola – Un modo per evitare assembramenti e garantire la riservatezza dei richiedenti”.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteVolla: il murale e la “politica del nulla”
SuccessivoTasso di positivita invariato in Campania. Oggi 1.175 in 24 ore con 21-morti
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.