Con la maggior parte delle regioni italiane in zona gialla, riaprono finalmente anche siti archeologici e musei.

Dal prossimo giovedì 4 febbraio saranno nuovamente fruibili dal pubblico i Musei dell’Intesa Sanpaolo a Milano, Vicenza e Napoli.

“Riapriamo i musei delle “Gallerie d’Italia” a Milano, Vicenza e Napoli, dove si potranno ammirare in piena sicurezza le collezioni permanenti e le mostre temporanee”, ha dichiarato Michele Coppola, Executive Director Arte Cultura e beni storici Intesa Sanpaolo, che ha aggiunto: “È molto importante tornare a frequentare i luoghi di cultura, ancor più in questo momento storico”.



Per la gioia di tutti gli appassionati e per chi intende gustare l’arte e tuffarsi nella cultura le gallerie saranno aperte dal lunedì al venerdì, nel rispetto delle disposizioni ministeriali vigenti in materia di contenimento per la diffusione del Coronavirus.

Nel Palazzo Zevallos Stigliano sede della Galleria museale napoletana, protagonista assoluto il capolavoro “Il Martirio di Sant’Orsola di Caravaggio assieme alle opere di Vincenzo Gemito, “scugnizzo scultore” rientrate dopo i prestigiosi prestiti a Parigi e Capodimonte.

Share