Si è insediato all’interno della Caserma Cavalleri di San Giorgio a Cremano, ormai da anni in dismissione, il Comando Regionale della Guardia di Finanza che vi trasferirà vari reparti operativi ed occuperà gran parte della struttura, che ha una superficie complessiva di circa 200 mila metri quadrati, con uffici amministrativi e logistici, destinati ai vari settori operativi, nonché alloggi per i militari.

La restante parte sarà al centro del progetto che riguarda direttamente la città, con la possibilità di aprire al pubblico parti della stessa offrendo servizi al cittadino come: teatro, campo di calcio, nuovo verde pubblico ecc.

É stato proposto inoltre al Demanio e alla Guardia di Finanza anche l’apertura direttamente su via Botteghelle della caserma, con l’ampliamento della stessa via e la fruizione di nuovi spazi.


Questo secondo step vedrà impegnati in prima linea, in quanto riprende la proposta che presentammo mesi fa al Ministero della Difesa e che ora verrà rielaborata formalmente dal Demanio, dalla Guardia di Finanza e dal Comune di San Giorgio a Cremano, nell’ ambito del nuovo progetto di riqualificazione generale.

Il Generale di Divisione Virgilio Pomponi, Comandante Regionale della Guardia di Finanza, che ringrazio per avermi invitato alla cerimonia del passaggio formale di consegna tra le due forze militari, ha garantito la massima disponibilità ad agire in sinergia, per realizzare questo progetto che rappresenterà una vera svolta per la città.

Come ha sottolineato oggi il Generale, questa enorme operazione, che prevede nel complesso un investimento economico consistente e che inizia dalla ristrutturazione di parte della struttura già esistente, intende contemperare anche le esigenze della cittadinanza, assicurando quindi una forte collaborazione anche da questo punto di vista.


La presenza, presso l’ex Caserma, di alcuni comparti operativi delle Fiamme Gialle rappresenta un presidio di legalità, ma anche l’inizio di una nuova fase di sviluppo con centinaia di altri esponenti delle Forze dell’Ordine che lavoreranno e alloggeranno sul nostro territorio, con una ricaduta positiva anche sul tessuto socioeconomico.

Queste le parole del sindaco Giorgio Zinno sulla sua pagina social: “E’ doveroso da parte mia ringraziare le Forze dell’ Esercito Italiano, con cui abbiamo collaborato in questi anni, ricevendo sempre grande disponibilità e massimo supporto nelle molteplici attività messe in campo. L’Esercito Italiano fa parte della storia della nostra città e sono certo che continueranno le importanti collaborazione avviate negli anni.
Va ringraziato anche il Demanio regionale nella figura del Direttore Ing. Maranca per il grande lavoro svolto per la valorizzazione del bene, avendo sempre un occhio attento alle aspettative e necessità della nostra comunità. Da questo momento inizierà un’altra proficua collaborazione con la Guardia di Finanza, che ci vedrà impegnati per il futuro di questo luogo strategico sul nostro territorio e per la legalità nella nostra città.”