Le foibe rappresentano una pagina buia dello storia del nostro Paese. Un’autentica sciagura, di cui oggi rinnoviamo la memoria in occasione del Giorno del Ricordo, istituito per onorare le vittime di quella terribile strage, che ha coinvolto migliaia di persone ai confini orientali dell’Italia, massacrate o costrette all’esodo dalle proprie case.


Il sindaco di Castellammare Gaetano Cimmino ha commemorato le vittime nel Giorno del Ricordo scrivendo queste parole sulla sua pagina social:

“Fermarsi a riflettere e ricordare il clima di odio e di violenza che ha contrassegnato quei giorni è l’antidoto migliore per combattere l’indifferenza e per trasmettere un messaggio di pace e fratellanza alle nuove generazioni”.



 

 

Share