Ne hanno dato comunicazione le autorità locali che hanno accertato sino ad oggi almeno 7 casi e 3 morti riconducibili al virus che tra il 2013 e 2016 causò oltre 11.300 morti in 10 paesi della regione africana

Nel mese di gennaio, nella località di Gouecke, alla frontiera con la Liberia, la prima vittima ed il contagio fra i partecipanti al funerale.

Gli accertamenti successivi avevano infatti confermato l’ipotesi, mettendo in allerta le autorità che hanno immediatamente predisposto le misure di controllo necessarie.  “Siamo in situazione epidemica” ha dichiarato il capo della sanità nazionale, Sakoba Keita, dati alla mano.


Pronto l’intervento dell’Organizzazione mondiale della sanità che dal 2016, monitora ogni nuovo caso per evitare che possa degenerare e dar vita a una nuova pandemia. Contattati i produttori, il vaccino dovrebbe arrivare in Guinea in brevissimo tempo.

“Intendiamo consegnare rapidamente gli strumenti necessari per aiutare la Guinea, che ha sviluppato già una grande esperienza” ha dichiarato Alfred George Ki-Zerbo dell’Oms in una conferenza stampa a Ginevra al termine di una riunione con le autorità sanitarie di Conakry.


Anche nella vicina Liberia alzato lo status di allerta, rafforzati tutti i controlli e messe in campo tutte le misure necessarie per prevenire ed evitare il diffondersi del virus.

L’Ebola può causare una morte fulminea nel periodo stesso di incubazione che va da 2 a 21 giorni. Una percentuale molto alta, circa il 50% dei pazienti, non sopravvive. Sintomi del contagio sono la febbre alta, forte mal di testa, dolori muscolari, diarrea, vomito, dolori addominali e emorragie inspiegabili.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteGragnano: un tavolo di confronto per “salvare” la prossima stagione turistica
SuccessivoCovid-19: cerimonia a Napoli per i medici morti nella lotta al coronavirus
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.