Stavolta é la Juve Stabia a gioire nel derby campano contro la Cavese nel turno infrasettimanale di serie C: le vespe infatti violano il “Lamberti” di Cava vincendo per 2-1 in rimonta contro la formazione metelliana.

I locali hanno colpito per primi al 20’ con Bubas, ex in prestito alla Cavese, all’insegna del “tu quoque brute fili mi” declinato in senso sportivo. I gialloblù hanno reagito bene e poi pareggiato con Marotta su rigore ( primo gol dell’attaccante con le vespe) al 41’ e successivamente, nel finale di gara in zona Cesarini al 41’ della ripresa, é Troest a mettere il sigillo per il 2-1 conclusivo.


Sono tre punti di platino per la Juve Stabia dopo la delusione di sabato scorso per l’immeritata sconfitta in casa contro l’Avellino.

La Cavese paga dazio e resta ultima in classifica: dopo un buon avvio di partita, i locali hanno sofferto le iniziative degli ospiti nella ripresa senza riuscire a rendersi pericolosi come nella prima frazione.

Un successo meritato per la formazione di mister Padalino, che nella ripresa ha gestito bene le sostituzioni puntando sulla coppia gol Marotta-Borrelli, che consolida la sua posizione in griglia playoff.


Domenica alle 17.30 la Juve Stabia incrocia al “Menti” il coriaceo Teramo, diretto concorrente per i playoff.

La partita

Entrambe le squadre si schierano con il 3-4-3: la Cavese punta su Bubas in attacco, supportato da Calderini e Gerardi, mentre la Juve Stabia recupera Troest in difesa, dove vengono confermati Esposito ed Elizalde, e davanti schiera il tridente Fantacci, Marotta e Orlando.

In mediana Scaccabarozzi, Berardocco, Vallocchia e Rizzo. Vari assenti per infortunio e squalifiche nelle fila stabiesi. Primo tempo combattuto tra Cavese e Juve Stabia. La formazione di casa, guidata da mister Campilongo, é quadrata e parte di gran carriera mettendo in difficoltà la Juve Stabia.

L’acme arriva al 20’ quando gli aquilotti passano in vantaggio con il classico gol dell’ex , segnato da Bubas, fino a dicembre in forza alla Juve Stabia. L’attaccante argentino é bravo a finalizzare un’azione sulla destra del versante d’attacco, eludendo prima la difesa stabiese scattando sul filo del fuorigioco e poi trafiggendo Russo su assist di Cuccurullo. Non impeccabile la chiusura della retroguardia degli ospiti che cincischiano ai limiti della loro area.


La Juve Stabia reagisce con efficacia allo svantaggio e al 38’ con Fantacci sfiora il pari: il tiro dell’attaccante stabiese, a botta sicura in area ospite, trova la ribattuta di un difensore cavese. Sono le prove tecniche del pari delle vespe che arriva al 41’ su rigore trasformato da Marotta con un tiro di destro all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere blufoncé. Il rigore é assegnato dall’arbitro Zufferli per fallo in area di Semeraro su Orlando. In questo caso é la difesa di casa a sbagliare nella chiusura. Il gol mette le ali alla Juve Stabia che nel finale di tempo prova a sorprendere ancora la Cavese in ripartenza con Marotta. Il primo tempo termina sull’1-1, risultato sostanzialmente giusto.

Ad inizio ripresa le squadre si pungolano a vicenda senza però creare grattacapi ai rispettivi portieri avversari. L’attaccante Marotta della Juve Stabia al 16’ tenta di sorprendere il portiere della Cavese Kucich, che si disimpegna a dovere nella parata. Mister Campilongo immette forze fresche in campo con una girandola di sostituzioni nel primo quarto della ripresa, ma la squadra di casa non riesce a costruire manovre offensive pericolose. La Juve Stabia, a sua volta, cerca di alzare il baricentro della propria manovra offensiva: al 24’ mossa di mister Padalino che inserisce l’attaccante Borrelli per Fantacci. La Juve Stabia si dispone così con due punte pure in attacco. E’ proprio il neo entrato attaccante al 32’ a mettere alto sulla traversa una conclusione da buona posizione in area avversaria. Sono le vespe a gestire l’iniziativa con la Cavese chiusa in difesa.

Nel finale di gara, fa il suo esordio il neo arrivato in casa gialloblù, il centrocampista Suciu, al posto di Orlando. A quattro minuti dal termine al 41’ la Juve Stabia passa in vantaggio: corner arcuato dalla destra, colpo di testa preciso in area di Troest in mischia e palla nel sacco alle spalle di Kucich non impeccabile. La

Cavese non ha più forze per reagire e la Juve Stabia porta a casa una vittoria meritata e corroborante per il morale.

Domenico Ferraro



Share