Ospite nella trasmissione di Silvia Toffanin su Canale 5, Casalino stava promuovendo il suo libro “Il portavoce”, quando ha chiesto alla troupe di fermarsi.

Troppi i ricordi che salgono a galla, troppe le sensazioni da dover gestire e in pochi minuti tutto torna così vivido nella mente da fargli perdere per un attimo l’equilibrio; la voce strozzata dall’evidente forte sensazione provata nel ripercorrere gli anni della sua vita.


L’ex portavoce ha parlato degli anni della sua fanciullezza, delle percosse e della paura di un padre ubriacone e violento. Ad un certo punto si è fermato, visibilmente provato dai ricordi, oggi lontani, ma sempre così presenti come una ferita che non potrà mai rimarginarsi. Il pensiero della mamma, molestata e picchiata con pugni in pieno viso e morsi; scene di una vita passata che continuano ad accompagnarlo con lo stesso immenso dolore provato e mai risanato.


Figlio di emigranti in Germania, Casalino ha anche raccontato di aver subito angherie, minacce e botte dai suoi compagni di scuola, lui così bravo da essere scelto tra tanti per frequentare una scuola per i migliori, ma pur sempre l’unico italiano in una Germania dove si è sempre sentito “fuori posto” e vittima di una razzismo subdolo; costretto a vivere con indumenti, mobili, materassi dismessi da altri..

Il suo racconto si conclude con un accenno alla sua omosessualità, una realtà che ha imparato ad accettare, ma che fa ancora fatica a condividere apertamente con gli altri. Ora Casalino guarda al futuro, con la speranza di chi sa di poter e voler fare di meglio, ma il passato resta la sua ombra dolorosa.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePompei, restano sospese le attività didattiche. Respinto il ricorso al Tar
SuccessivoCala il tasso di positività Covid in Campania. Aumento dei ricoveri in terapia intensiva e i decessi
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.