Vittoria corsara della Juve Stabia sul difficile terreno del “Ventura” di Bisceglie: 1-0 il finale, maturato nella ripresa con il gol del match winner Borrelli, una perla che ha impreziosito un match poco qualitativo sul piano tecnico. Il Bisceglie , che nel primo tempo ha centrato una traversa con Cecconi, ha cercato di fare il massimo per mettere in ambasce la Juve Stabia, ma la compagine campana ha fatto valere nella ripresa il miglior tasso tecnico.

Questa e’ la terza vittoria di fila in trasferta per le vespe che lanciano i gialloblù al sesto posto in classifica a 37 punti in piena zona playoff. Alla fine un successo meritato per la Juve Stabia che sfata il tabu’ esterno con il Bisceglie dopo 44 anni. Mercoledi prossimo la Juve Stabia incontrera’ il Bari al Menti.


Le formazioni

La Juve Stabia si dispone con il 3-4-1-2: ritornano nell’undici iniziale il difensore Mule’, il centrocampista Garattoni e l’attaccante Marotta. Fantacci gioca in qualita’ di rifinitore. Ancora assente Orlando nelle fila stabiesi. Il Bisceglie di mister Papagni, reduce dal successo interno contro la Viterbese per 1-0 rilanciandone le speranze di salvezza diretta, gioca a specchio impiegando lo stesso schema: in attacco la coppia Rocco-Cecconi con Mansour che agisce alle loro spalle.

La Juve Stabia vince sul difficile terreno del Ventura di Bisceglie


La partita

I primi venti minuti si snodano senza grosse occasioni ne’ da una parte ne’ dall’alta. Il Bisceglie gioca con agonismo aspettando la Juve Stabia, che mantiene il pallino del gioco in mano ma non riesce a finalizzare a dovere.

Al 21’ il primo lampo con un’occasione importante per i pugliesi: Giron, ex Juve Stabia, pesca dalla sinistra Cecconi che, in eccellente girata col piede mancino da posizione centrale dal limite dell’area, fa partire un bel tiro che incoccia in pieno la traversa. Dopo questa chance il Bisceglie prende coraggio e si porta in avanti, mentre i gialloblù indietreggiano. Il Bisceglie continua a spingere con le vespe che non riescono piu’ a ripartire.

Al 36’ fiammata Juve Stabia: Caldore prende il palo sugli sviluppi di un’azione da calcio di punizione, su assist con spizzata di testa di Troest in mischia. Il tiro del centrocampista in area piccola e’ impreciso con il portiere Spurio inerme. Ci prova ancora Fantacci al 41’, ma il tiro dello stabiese si spegne alto sulla traversa. Il primo tempo termina sullo 0-0 senza elevata qualità in campo. Le vespe sono risultate poco manovriere in attacco , alla luce dello scarso costrutto sulle fasce e negli ultimi trenta metri.

Ad inizio ripresa parte bene la Juve Stabia che crea due buone occasioni con Borelli (5’) con palla alta e Fantacci (6’), sul cui tiro dal limite dell’area Spurio devia in angolo. Il Bisceglie però ribatte con piglio senza lasciarsi intimorire.

Al 19’ si spezza l’equilibrio a favore della Juve Stabia che passa in vantaggio: ripartenza della Juve Stabia con Berardocco, palla in attacco a Borrelli al limite dell’area , l’attaccante stoppa di petto e in giravolta fredda il portiere avversario con un tiro angolato. E’ l’1-0 per le vespe con una grande gesto tecnico della punta stabiese.


Il Bisceglie cerca di recuperare cambiando schema con tre punte. Al 32’ Russo para a terra una conclusione di Rocco dal limite. La Juve Stabia mette forze fresche in campo per preservare il risultato.

Al 40’ gran tiro di Scaccabarozzi che sfiora l’incrocio. Al 41’ risponde il neo entrato Pedrini del Bisceglie con tiro in area dalla destra. I pugliesi cercano di stringere i tempi alla ricerca del pari, la Juve Stabia resta in retroguardia per difendere il prezioso vantaggio che porta a casa con efficacia.

La Juve Stabia vince sul difficile terreno del Ventura di Bisceglie



Tabellino

Bisceglie (3-4-1-2): Spurio 6; De Marino 6 (1’ st Bassano 5) Altobello 5.5 Priola 5.5; Tazza 6 (41’ st Pedrini sv) Cittadino 6 Romizi 5.5 Giron 6; Mansour 6 (22’ st Sartore 6); Rocco 5.5 (33’ st Makota 5.5) Cecconi 6 (22’ st Musso 5). All.: Papagni 6.

Juve Stabia (3-4-1-2): Russo 6.5; Mule’ 6 Troest 6.5 Elizalde 6 (38’ st Esposito sv); Garattoni 6 Berardocco 6.5 Vallocchia 6 (38’ st Suciu 5 sv) Caldore 5.5 (24’ st Scaccabarozzi 6.5); Fantacci 6 (33’ st Guarracino 6.5) ; Marotta 6 Borrelli 7 (33’ st Cernigoi 6) . All.: Padalino 6.5.

Arbitro: Di Marco di Ciampino 5.5. Guardalinee: Tempestilli-D’Ilario. Quarto ufficiale: Perri. Marcatori: 19’ st Borrelli (JS). Ammoniti: Cecconi (B), Elizalde (JS), Cittadino (B), Mule’ (JS), Fantacci (JS), Russo (JS). Note: partita a porte chiuse. Angoli 4-3. Recupero: 2’pt- 4’st.

Domenico Ferraro



Share