È la disposizione varata dalla giunta comunale nella scorsa riunione con la quale si potrà definitivamente procedere all’acquisto (attraverso la contrazione di un mutuo presso la Cassa di Depositi e Prestiti) dei terreni di proprietà degli Ospedali Riuniti e avviare la realizzazione di due opere fondamentali per lo sviluppo cittadino.
I terreni, per un ammontare complessivo di 45.200 metri quadrati, attualmente di proprietà dell’Asl Napoli 1 si trovano a ridosso dell’attuale area mercatale, di via Aldo Moro. Una parte di essi verrà destinata ad implementare l’area mercato e ad ospitare fiere, eventi e altri tipi di manifestazioni. L’altra parte ospiterà l’isola ecologica: una struttura cruciale per la raccolta e il corretto conferimento dei rifiuti urbani non smaltibili tramite il normale sistema di raccolta, soprattutto apparecchiature elettriche ed elettroniche e ingombranti.


“La realizzazione del Centro di Raccolta rappresenta una duplice vittoria – afferma il sindaco Carmine Lo Sapio – sia per l’ambiente che per il cittadino perché da un lato, salvaguardiamo l’ecosistema riciclando il più possibile ed evitando lo smaltimento in discarica o peggio ancora l’abbandono criminale di rifiuti sul territorio e dall’altro, offriamo un servizio utile e indispensabile ai cittadini di Pompei che finora hanno avuto non pochi problemi con questo tipo di conferimento”.
La disposizione dell’esecutivo pompeiano è la conclusione di un lavoro di concertazione tra la Regione Campania e il Comune di Pompei che hanno lavorato in sinergia per un anno e che ha incassato il benestare della giunta regionale e goduto del sostegno diretto del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca.


Share