Ed è nuovamente lunedì e come ormai siamo abituati a rilevare ogni lunedì i valori schizzano in alto in maniera comunque anomala per il precedente giorno festivo. Meno tamponi più alta la percentuale. Anche questa settimana è andata proprio in questo modo. Meno tamponi processati rispetto ai giorni precedenti e tasso di positività che balza ancora più in alto.


Il dato preoccupate nel report odierno è relativo alla percentuale tra tamponi e positivi: la più alta da inizio 2021 con il 12.96%. Ieri, già in salita di quasi un punto percentuale, era al 10,50%.

Oggi i tamponi lavorati sono stati quasi diecimila in meno rispetto a ieri, ne sono stati registrati 14.623 (di cui 1.175 antigenici), i positivi ovviamente calano e sono 1.896 (di cui 105 casi identificati da test antigenici rapidi). Gli asintomatici risultano essere 1.633, mentre i positivi che accusano i sintomi del Covid sono 158. Come sempre questi ultimi dati si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare.


I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Venerdì 19 febbraio         –  8,02%  – 1.677 contagiati
Sabato 20 febbraio          –  8,18%  – 1.658 contagiati
Domenica 21 febbraio      –10,83%  – 1.202 contagiati
Lunedì 22 febbraio           –  9,53%  – 1.436 contagiati
Martedì 23 febbraio          –10,22%  – 2.185 contagiati
Mercoledì 24 febbraio       –10,08%  – 2.385 contagiati
Giovedì 25 febbraio          –11,23%  – 2.519 contagiati
Venerdì 26 febbraio          –  9,74%  – 2.215 contagiati
Sabato 27 febbraio           –10,50%  – 2.561 contagiati
Domenica 28 febbraio       –12,96%  – 1.896 contagiati

 



Nei Reparti Covid dedicati cala di poche unità il numero dei degenti. La riserva è di 1.823 posti letto disponibili in Campania. Aumentano nuovamente i ricoverati in terapia intensiva. Rispetto alla dotazione complessiva di 656 posti letto ne restano disponibili 516.

Situazione Clinica

Il totale dei positivi è di 269.515 (di cui 6.207 antigenici) da inizio pandemia in Campania, mentre il totale dei tamponi eseguiti è arrivato a 2.950.071 (di cui 109.220 antigenici)​.

I guariti registrati nel report quotidiano sono 946. Con quelli odierni coloro che hanno battuto il virus in Campania giungono a 187.264.

Le vittime oggi sono 20, di cui 12 deceduti nelle ultime 48 ore, 8 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Con le vittime odierne giungono a 4.298 quelle campane da inizio pandemia. Sono 3.833 i decessi dal primo ottobre in Campania.

I positivi con sintomi Covid ricoverati negli ospedali campani oggi sono 1.337, rispetto a ieri 4 in meno. Sono 140 le persone ricoverate in Terapia Intensiva, 10 in più rispetto a ieri e con 14 nuovi ingressi nelle 24 ore.

Il numero delle persone attualmente positive oggi aumenta di 930 unità e risulta essere di 77.953, aumenta di 924 unità anche il numero delle persone in isolamento domiciliare che oggi sono 76.476.


Grafici elaborati da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        :  160.036  (+1.060)   
– Provincia di Salerno      :    41.219      (+366)                            
– Provincia di Avellino     :    11.869        (+88)              
– Provincia di Caserta      :    44.321      (+209)
Provincia di Benevento :      6.997        (+39)                                     

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

In Campania la risalita del contagio è causato in particolare dalla diffusione delle varianti tra i giovani. Di qui, la decisione del Governatore che ha chiuso le scuole fino al 14 marzo. Respinti i ricorsi prodotti contro la sospensione della didattica in presenza.

Il contagio in Italia

Sono 13.114 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale dall’inizio dell’emergenza di 2.938.371.  Le vittime sono 246, in aumento rispetto alle 192 di ieri, che portano il numero complessivo a 97.945.

Si registra la consueta flessione in concomitanza con il calo dei tamponi. Ma non cala la curva dei contagi. L’incremento del nuovo contagio è causato in particolare dalla diffusione delle varianti, che dalla fine del mese di gennaio a tutto febbraio hanno colpito gli under 20 in misura maggiore rispetto alle altre fasce di età.

Il tasso di positività è al 7,6%, in aumento rispetto al 6,8% di ieri.

Sono 170.633 i test (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, in calo rispetto ai 257.024 di ieri.

Sono 2.231 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia, con un aumento di 58 unità rispetto a ieri, nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo il ministero della Salute, sono 171 (ieri erano 131). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 19.112 persone, 474 in più rispetto a ieri.

Share