“E quindi uscimmo a riveder le stelle”. L’ultimo verso del XXXIV canto dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri è il claim scelto per il meeting virtuale, promosso da Comune di Agerola, Istituto Comprensivo “S. Di Giacomo – E. De Nicola” e Associazione “Libera”, che si è svolto in occasione della XXVI giornata nazionale in memoria delle vittime di mafie. Un momento di confronto per gli alunni delle classi quarte della scuola primaria sul tema della legalità e del rispetto delle regole con il Dirigente Scolastico Michele Manzi, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Regina Milo, il Sindaco Luca Mascolo e il Presidente del Tribunale di Nola Pierluigi Picardi. L’iniziativa mira a sensibilizzare i più piccoli, i veri protagonisti del dibattito che si è svolto online, sui temi della legalità e della lotta alle mafie nella giornata dedicata alla memoria di Don Peppino Diana

«Il messaggio che l’Associazione “Libera” lancia quest’anno è di provare ad uscire dal momento di tristezza e di sconforto in cui il paese è piombato a causa dell’emergenza sanitaria» ha detto l’assessore alla cultura Regina Milo. «La legalità i nostri ragazzi la imparano nei gesti quotidiani e nel rispetto degli altri e di sé stessi. A loro va il nostro grazie per l’esempio che ci stanno dando con i loro comportamenti. Siete le nostre stelle luminose».


Le fa eco il dirigente dell’Istituto Comprensivo “S. Di Giacomo – E. De Nicola” Michele Manzi: «Nel corso dei pochi mesi nei quali i bambini hanno avuto la possibilità di frequentare in presenza le lezioni sono stato testimone della loro capacità di immagazzinare e rispettare le norme anti-contagio. E se ci sono riusciti loro, vivendo con un’adesione serena questa fase così difficile, bisogna che anche noi adulti facciamo lo stesso. Il rispetto delle regole è la strada maestra per battere le mafie e i comportamenti che sono alla base di queste devianze».


«È stato bello condividere questo momento con voi» aggiunge il sindaco Luca Mascolo. «Le vostre parole e quelle del Presidente Pierluigi Picardi, un giudice che ha dimostrato con il suo impegno concreto di saper costruire un mondo migliore. La costruzione di un mondo migliore passa attraverso il rispetto delle regole. Ed in particolare in questo momento ne sentiamo l’assoluto bisogno. Solo facendo così sconfiggeremo questo nemico subdolo ed invisibile». «Voi avete un compito preciso, quello di studiare. Studiare aiuta a comprendere la realtà che ci circonda. I problemi complessi necessitano di risposte complesse per essere risolti. Per questo dobbiamo imparare a fidarci di chi ne sa più di noi».

«Sono agerolese di adozione e ad Agerola io mi sento sempre a casa» racconta agli alunni il Presidente del Tribunale di Nola Pierluigi Picardi. «Voi siete la nostra speranza. La lotta al crimine passa attraverso l’impegno di tutti voi. L’emergenza Covid-19 ci ha ricordato come il rispetto delle regole sia di fondamentale importanza per una convivenza pacifica. Uscire a riveder le stelle significa che il prima possibile, finalmente, potremo stare di nuovo insieme, guardandoci in faccia. Non dobbiamo dimenticare però questa esperienza. La richiesta che mi sento di rivolgervi, e credo che siete nell’età giusta per comprenderlo, è quella di rispettare le vostre amiche come fosse una cosa normale. Non ha alcun senso di parlare di rispetto delle regole se non si inizia dal rispetto reciproco».



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTorre Annunziata, in arrivo la tempesta in casa Savoia
Successivo“No ai fanghi nell’impianto compost di Marigliano, Regione riconsideri scelta”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.