Rubo un lettore dvd e delle casse acustiche in una scuola, preso il presunto ladro.

Il furto è stato commesso il 17 aprile dello scorso anno. Approfittando delle tenebre e del lockdown in cui era tutta Italia, l’uomo riuscì a introdursi all’interno della scuola, rimasta chiusa in pieno periodo di emergenza pandemica, rompendo una finestra del piano terra. Una volta dentro, l’uomo ha portato via un lettore dvd e cinque casse acustiche, lasciando però le proprie impronte digitali e alcune tracce di sangue sul luogo del furto.


La procura della Repubblica di Torre Annunziata ha disposto l’obbligo di firma per un uomo, un 30enne che vive a Eboli, gravemente indiziato per il reato di furto avvenuto al “Prisco”, un istituto scolastico di Boscotrecase.

Sono stati proprio questi elementi utili all’identificazione del presunto responsabile. Ora l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma nel comune di residenza.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSomma Vesuviana, domani “Rilancio Digitale” per le Piccole Medie Imprese
SuccessivoSorrento: controlli finalizzati all’applicazione delle norme anti Covid-19
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.