La sconfitta subita contro la Juventus mercoledì ha momentaneamente frenato la rincorsa del Napoli. Gli azzurri, dopo quattro vittorie consecutive e l’aggancio al quarto posto, sono stati rispediti indietro e ora devono recuperare terreno per qualificarsi alla prossima Champions. I punti di distacco dalle prime quattro non sono molti: l’Atalanta, che occupa ora la quarta piazza, è soltanto due lunghezze sopra al Napoli, mentre Juventus e Milan, terza e seconda forza del campionato, hanno rispettivamento tre e quattro punti più dei partenopei. La classifica è molto corta e la lotta, a nove giornate dal termine, è quindi ancora apertissima.


L’avversaria di questo turno di Serie A per il Napoli è la Sampdoria. Il match è in programma a Marassi domani alle ore 15.

Gattuso potrebbe riproporre, dopo lo stop forzato di due giornate, Ospina a difesa della porta azzurra. Il colombiano avrà davanti a se la coppia difensiva formata da Koulibaly e Manolas. Sulle fasce agiranno Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra (il terzino portoghese prenderà il posto di Hysaj, apparso in serissima difficoltà contro i bianconeri). In mezzo al campo reclama spazio Bakayoko, ma il tecnico è propenso a schierare dal primo minuto di nuovo Demme e Fabian Ruiz. Sulla trequarti vedremo Zielinski affiancato sugli esterni da capitan Insigne da una parte e Politano dall’altra. L’ala italiana sembra favorito di Lozano, che non ha ancora riacquistato totalmente il ritmo partita e potrebbe essere evitato il suo utilizzo da titolare. La prima punta sarà Osimhen, con Mertens inizialmente in panchina e pronto a subentrare a gara in corso.


La Sampdoria di Claudio Ranieri occupa attualmente il decimo posto in graduatoria. Sta vivendo una stagione di assoluta tranquillità, con nessun rischio di finire nella zona calda (i punti di vantaggio sul terzultimo posto sono ben quattordici) e potrà dunque disputare una gara relativamente a cuor leggero, mostrando le proprie abilità senza dover dare troppo peso alla situazione di classifica. Il mister metterà in campo un 4-4-2 con l’ex Tonelli a guidare la difesa insieme a Colley, Candreva e Damsgaard a provare a bucare il Napoli sulle fasce e la coppia d’attacco formata da altre due vecchie conoscenze azzurre, Manolo Gabbiadini e Fabio Quagliarella.


PROBABILI FORMAZIONI

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Augello; Candreva, Askildsen, Thorsby, Damsgaard; Quagliarella, Gabbiadini. All. Ranieri

 

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

Salvatore Emmanuele Palumbo



Share