Con PianoFlash e BabyPianoFlash, in pochi step, s’impara a suonare. È questo il progetto coniato dal Maestro Riccardo Napolitano nell’emergenza pandemica. Il progetto di Musica nelle articolazioni: PianoFlash e BabyPianoFlash, permetterà finalmente a chiunque, adulti e piccini, di suonare e di imparare il pianoforte in poco tempo, specie in questo momento emergenziale che limita fortemente la didattica “a contatto”.

PianoFlash è l’unico metodo strutturato in modo propedeutico per accompagnare un adulto nel percorso musicale pianistico. Il metodo riesce a far mettere le mani sul pianoforte fin dalla prima lezione e anche se si parte da zero, consentirà di poter fare anche i concerti.

La programmazione prevede una didattica capovolta che permette di eliminare ogni frustrazione e consente così un percorso più sereno durante l’apprendimento.



Baby Piano Flash è invece la didattica coniata nell’educazione musicale infantile, che permette di suonare ed imparare davvero la Musica, grazie anche all’applicazione delle tecniche comunicative di Richard Bandler, co-fondatore della Programmazione Neuro Linguistica, ed è l’unico approccio che parte dai 2 anni in sù.

Grazie anche ad un eclettica fusione tra le metodologie di MemoTraing e Speed Reading, il metodo PianoFlash consente un apprendimento più semplificato e più rapido con un accelerazione nei risultati di circa il 47% rispetto alla media nazionale. Il motto del M° Riccardo è sempre stato: “Son voluto diventare il Maestro che avrei sempre voluto!”

Il progetto PianoFlash e BabyPianoFlash è un metodo ideato e collaudato dal Maestro Riccardo Napolitano ed ha radici ventennali ormai.



“In seguito alla Pandemia 2020 – dichiara il Pianista Riccardo Napolitano – il progetto PianoFlash si evolve al PianoFlash 2.0. E il metodo consente di entrare in piattaforma, diventando così il leader del settore anche riguardo all’insegnamento pianistico online allargando il bacino di utenza a tutta l’Italia”.

Riccardo Napolitano dopo gli anni di appassionati studi di pianoforte con l’insegnante, Rosa Maria Esposito, del Conservatorio di Benevento, trova finalmente una sua dimensione artistica e compositiva nel mondo jazzistico, scoprendo tutto ciò che cercava dall’ascolto e dallo studio musicale di artisti del calibro di Chick Corea, Bill Evans, Keith Jarrett, Tommy Flanagan, John Coltrane e molti altri.

Affinatosi e specializzandosi nello stile grazie al preziosissimo aiuto della sua guida, il Maestro Francesco Nastro viene apprezzato e coinvolto anche dal Conservatorio di Avellino, in particolare dalla Maestra Le Piane grazie , alla quale deve la partecipazione agli eventi organizzati dall’A.I.C.A. (Associazione Italiana Cultura ed Arte), presso la “Saletta degli Angeli Musicisti”, presentando i grandi Standard della tradizione jazzistica americana, nonché le proprie composizioni originali.



Nel 2015 Riccardo Napolitano consegue la Laurea in Pianoforte Jazz al Regio Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, assimilando quindi le formidabili esperienze musicali dei Maestri Pietro Condorelli e Marco Sannino, Francesco D’Errico e Mario Nappi, con un’esibizione in piano solo sul repertorio esclusivo di Chick Corea.

Nel 2019 Rientra al Conservatorio San Pietro a Majella per frequentare il Master in Pianoforte Jazz.

La carriera concertistica lo vede protagonista di molti eventi prestigiosi e da annoverare ci sono i concerti della rassegna PianoCity, a cui partecipa fin dalla prima edizione.

Il sogno di Riccardo Napolitano è portare in ogni casa un pianoforte e permettere così ad ogni persona e famiglia di godere di uno dei linguaggi universali più importanti come la Musica.

L’obiettivo del metodo PianoFlash è appunto quello di rendere comprensibile questa “lingua” sconosciuta ai più permettendo così di godere finalmente della Musica in ogni dove.



Share