Il PalaPittoni ha visto un bel derby. La Givova Fiamma Torrese ha infatti incontrato le giallo bleu del Maestro Itc Stabiae, ma al contrario di altri sport, non s’è vista acredine ma come prassi nel Volley solo forza e correttezza.

Primo set senza storia: 25 a 0 in favore delle torresi. Le ospiti avevano iniziato benino, ma poi è uscito fuori il team torrese con le sue ali Campolo e capitan Sollo (titolo meritatissimo per Dora che è sempre pronta ad incoraggiare col sorriso, tutte alla massima concentrazione) ed il risultato è stato inconfutabile.


Ovvio che non sono solo le ali a far volare, ma tutta la squadra ben disposta da coach Adelaide Salerno, Rinaldi, Boccia, Vujko e tutte le altre hanno dimostrato un modo fluido di buttare la palla oltre la rete con schemi ben precisi.

Secondo set, un tantino più equilibrato ma sempre Givova avanti fino a chiudere sul 25 a 19. Si arriva al terzo set con un lieve calo di concentrazione da parte delle torresi a cui faceva riscontro un gioco più incisivo delle stabiesi che fino all’ultimo hanno lottato su ogni palla fino ad arrivare al 24 pari. Con un break finale, e qui c’è la chiave della gara, incitate dal loro coach, la Givova ritrova la grinta iniziale e con due battute chiude la gara sul 26 a 24.


Giovedì si rigioca a campi invertiti, quindi lo Stabiae cercherà la rivincita, cosa normale, come normale sarà la gara della Givova che vorrà ribadire il suo momento di forma.
Tutto si è chiuso con l’applauso finale di entrambe le squadre che alla fine hanno ribadito quanta bellezza ci sia in questo sport, dove la forza, l’agilità, la coesione del gruppo sia l’unica arma per giocare e vincere.

Ernesto Limito



Share