Grazie all’arrivo e la crescita del world wide web molte persone che prima non sarebbero riuscite a entrare in contatto ora non solo riescono a trovarsi, ma hanno a disposizione anche luoghi virtuali sicuri in cui conoscersi. Una delle comunità che sicuramente è riuscita a trarne un grande vantaggio è quella LGBT. La tecnologia moderna ha trasformato il mondo. Ha unito le persone e ha fornito nuove opportunità per chiacchierare di gay incontri e forgiare relazioni in luoghi dove prima non si poteva.

Riguardo l’impatto dei social media e i siti di incontri

Se in passato riuscire a trovare incontri, partner, e persone LGBT+ era difficile e spesso anche pericoloso, con l’avvento dei social e i siti di incontri riuscire a conoscersi è diventato più sicuro e facile. Infatti i siti di incontri sono creati per rendere più facile a persone simili trovarsi assieme e permettono una grande personalizzazione del proprio profilo, scegliendo e indicando da lì i propri gusti e che tipo di persona e relazione si sta cercando. Essendo questi portali creati appositamente per proteggere la privacy dei loro utenti, anche persone che non hanno fatto coming out con amici, colleghi, e parenti possono muoversi con sicurezza senza correre rischi.
Un discorso simile si può fare con i social, ideati per trovare persone simili, senza per forza cercare una relazione. La possibilità di incontrare qualcuno con cui si hanno similitudini, anche a molti chilometri di distanza, ha permesso a tutti di trovare qualcuno con esperienze simili, capaci di aiutare ad accettare se stessi e a non sentirsi più non parte del mondo.

VPN per la sicurezza delle persone Queer

VPN significa rete virtuale privata ed è un servizio sempre più utilizzato nel mondo online. Permette, in breve, di creare una rete privata, anonima e sicura in grado di garantire la privacy di coloro che la utilizzano, utilizzando un canale di comunicazione tra diversi dispositivi che non hanno necessariamente bisogno di essere uniti via LAN. In breve protegge la privacy di chi l’utilizza. Proprio per questo le VPN sono diventate di comune utilizzo dalla community LGBT, aiutandone gli esponenti ad avere un grado di protezione maggiore. Questo perché purtroppo online, così come offline, le persone si sentono in diritto di aggredire il prossimo in modi diversi e, quando se ne è capaci, è possibile scoprire la vera identità e i dati di utenti di forum e social. L’utilizzo di una VPN è particolarmente consigliato quando si viaggia o si usano reti wifi pubbliche, internet cafè o biblioteche.

Effetti positiva della tecnologia moderna sugli appuntamenti: maggiore sicurezza, crea community, fornisce rappresentazione virtuale

Potersi mostrare per quello che si è online è il primo passo per sentirsi sicuri anche offline, ma non è detto che debba essere solo questo. Da sempre gli esseri umani hanno cercato la possibilità di creare comunità e incontrare persone con un pensiero simile per sostenersi a vicenda. Poterlo fare attraverso internet permette a molti esponenti della comunità LGBT di trovare comprensione e amicizia, relazioni durature e intense e consigli utili in grado di migliorare la vita, oltre al sostegno che può mancare nei diversi ambienti familiari e lavorativi. Non si può negare che internet abbia in sé anche un’anima oscura e che così come ci sono persone che cercano solo amicizia e supporto, ci sarà anche chi cerca solo qualcuno da aggredire. Tuttavia con l’accorciarsi delle distanze diverse community che normalmente sarebbero rimaste frammentate e incapaci di sostenersi ora, nell’era del web, hanno trovato modo di far sentire la loro voce e aiutarsi a vicenda.



Share