Una nuova statua, questa volta in vetroresina, al posto di quella rubata diverse settimane fa all’ingresso della scuola “Di Capua”. E’ quanto messo a punto dal preside Pasquale Iezza, il quale ha commissionato all’artista stabiese Antonio Gargiulo il lavoro. Tutto ciò, mentre continuano le indagini delle forze dell’ordine, con l’obiettivo di risalire ai responsabili del furto verificatosi lo scorso mese di marzo nel cortile dell’istituto scolastico situato in via Napoli.



“La statua sarà simile a quella sparita, ma non identica – afferma lo scultore – Troppi furti sono stati registrati nell’ultimo periodo a Castellammare, anche a Napoli mi è capitata la stessa cosa. Questa volta sarà così in vetroresina. Resistente, ma di un materiale meno prezioso del bronzo”.

I ladri s’introdussero di notte all’interno del cortile della scuola, portando via la statua e lasciando soltanto il piedistallo sul quale era poggiata. L’episodio fu denunciato alle forze dell’ordine dal preside Pasquale Iezza, il quale ieri mattina ha deciso di accelerare l’iter per la costruzione della nuova statua, allertando lo scultore Gargiulo.



Share