Procida diventa la prima isola Covid free d’Italia. In questa piccola località campana, appena eletta Capitale Italiana della Cultura 2022, si è conclusa nella giornata di ieri la campagna di vaccinazione di massa. Sono state somministrate 6.115 dosi su una popolazione vaccinabile di 7.500 persone.

La campagna di vaccinale è durata 4 giorni, da mercoledì 28 aprile a sabato 1° maggio. In questi giorni tutta la popolazione, non ancora vaccinata, è stata convocata nell’hub allestito all’interno della sede del Comune. L’organizzazione è avvenuta attraverso fasce d’età: mercoledì gli over 50, giovedì i cittadini di età tra i 40 e i 49 anni, venerdì i 30-39 e i giovani tra i 18 e 29 anni nella giornata di sabato.


Infine, ieri, domenica 2 maggio, si è passati alla somministrazione dei vaccini agli over 16, a chi attendeva la seconda dose e a chi, nei giorni precedenti, ha saltato l’appuntamento con la prima.

Il sindaco di Procida, Dino Ambrosino, ha dichiarato “Siamo la prima piccola isola a raggiungere questo risultato, ma anche il primo comune di discrete dimensioni. La nostra esperienza può servire all’Italia intera per verificare i percorsi del virus in un territorio limitato, ma soggetto comunque alle influenze esterne”. Lo stesso ha poi concluso ringraziando il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per aver “impresso un’accelerazione eccezionale alla richiesta che le isole minori avevano presentato al commissario Figliuolo. La gestione politica spesso impone di prendere posizioni risolute, lui ancora una volta ha dimostrato di portare fino in fondo gli impegni che assume”.


Da ora si intensificherà la vaccinazione contro il Covid 19 anche ad Ischia. I due hub di Forio ed Ischia Porto allestiti presso i palazzetti dello sport permetteranno di effettuare almeno 1.800 vaccinazioni. Attualmente sono state già somministrate 18.000 dosi di vaccino ai residenti nei sei Comuni dell’isola di Ischia, tra cui circa 11.000 circa destinate ai pazienti più fragili, agli over70 e agli over80.

L’Azienda Sanitaria è ottimista e prevede di chiudere la campagna vaccinale ad Ischia già entro la fine di maggio, attualmente circa il 20% dei residenti sul territorio ha ricevuto almeno una prima dose di vaccino.

Chiara Capriglione



Share