Dagli aggiornamenti di oggi sui casi positivi nelle scuole di San Giorgio a Cremano, sono emersi due focolai in due diversi istituti scolastici.

Come da ultimo decreto del Governo che ha stabilità la didattica in presenza, l’unica possibilità per chiudere un plesso scolastico è legata alla presenza di focolai certificati dall’Asl.


Per tale motivo il sindaco Zinno mai avrebbe voluto dover chiudere un plesso o una scuola, ma oggi ne deve chiudere ben due.

Il primo focolaio si trova nel plesso Marconi dell’I.C. Massimo Troisi, dove vi sono attualmente 2 casi in una terza media e altri 2 casi in una seconda.

Nel Liceo Carlo Urbani vi sono 3 casi in una classe terza e 4 casi in una prima.


Anche questi nuovi positivi, sono compagni di classe di due alunni che si erano positivizzati e che si trovavano in quarantene e anche in questo caso, il contagio è emerso dai tamponi di controllo.

“Ho ricevuto poco fa – conclude il sindaco Zinno – da parte del Responsabile dell’Ambito 3 della ASL Na 3 Sud , Dott. Montella, le relazioni sulla situazione epidemiologica di entrambe le scuole, in cui é esplicitamente indicata la necessità di provvedere alla chiusura delle stesse per 14 giorni a partire daL 30 aprile, in quanto, secondo i criteri stabiliti dall Asl Na3 Sud, se vi sono nello stesso plesso in due classi diverse almeno due casi positivi, si procede alla chiusura della scuola”.



Share