La crisi del wedding colpisce anche la Sonrisa, meglio conosciuta come il Castello delle Cerimonie per un format televisivo che ha riscontrato successo negli ultimi anni. Sono gli stessi proprietari Imma Polese e Matteo Giordano ad annunciare lo stato di crisi, attraverso un video postato sui social il primo maggio, giorno dedicato alla festa dei lavoratori. Il Castello è vuoto, i proprietari parlano di “silenzio insopportabile”.



Il messaggio comunica la situazione di crisi per lo stop di eventi e cerimonie, dovuto alla crisi Covid – 19. “Anche noi siamo in difficoltà – affermano Imma e Matteo – Neanche noi sappiamo quando torneremo a lavorare, speriamo di poter restituire il sorriso a tutti”. Non è mancato un messaggio d’auguri ai lavoratori che sono costretti a restare a casa: “Siamo un’unica famiglia – continuano – l’auspicio di tutti è che quanto prima la situazione possa migliorare per l’intera categoria”.

Ma intanto il circuito degli eventi con centinaia di persone è completamente fermo, l’estate scorsa un focolaio fece scattare una zona rossa a Sant’Antonio Abate e il Covid uccise Rita Greco, vedova di Antonio Polese conosciuto come “il boss delle cerimonie”. Adesso per la ristorazione il periodo peggiore sembra passato, ma il futuro non appare dei più semplici per chi promuoveva cerimonia da 3 o 400 persone.



Share