Il Napoli compie a pieno il suo dovere e arriva la facile vittoria contro lo Spezia. Al Manuzzi gli azzurri hanno chiuso la gara già nel primo tempo e hanno concluso l’incontro per 4-1. La rete di Zielinski e la doppietta di Osimhen nella prima frazione avevano già indirizzato la gara verso la squadra di Gattuso. Nella ripresa lo Spezia ha accorciato le distanze con Piccoli, ma Lozano nei minuti finali ha chiuso le danze.


Il successo permette di scalare la classifica e issarsi momentaneamente al secondo posto. Il match tra Juventus e Milan di domani sera, qualsiasi sarà il risultato, farà in modo che i partenopei si ritrovino sicuramente nelle prime quattro posizioni al termine del turno. Nelle ultime tre giornate il Napoli è completamente padrone del proprio destino: se arriveranno tre vittorie la qualificazione alla prossima Champions League sarà sicura.

Promosso a pieni voti Osimhen. Non è un caso che la risalita e l’ottimo stato di forma della squadra sia coinciso con il rientro a tempo pieno del nigeriano. Nella partita di oggi due gol (siglati con i suoi proverbiali scatti in velocità sul filo del fuorigioco), un assist e tanto lavoro per la squadra. Le marcature in campionato sono arrivate a dieci ed è indubbio che anche per il prossimo campionato Osimhen è l’arma in più di questo Napoli.


Ottime le prove di Di Lorenzo e Insigne. Il terzino destro con le sue sgroppate sulla fascia ha messo in seria difficoltà lo Spezia e proprio una sua sovrapposizione su suggerimento di Politano ha permesso a Zielinski di sbloccare il risultato. Il capitano dal canto suo sembrava in ombra, ma i suoi interventi in aiuto alla difesa e al centrocampo e la sua grande intuizione, con l’assist in palombella per la doppietta di Osimhen, gli hanno permesso di ottenere tutte le lodi.

Ora per il Napoli il prossimo impegno si chiama Udinese. Martedì nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione gli azzurri al Maradona se la vedranno con i bianconeri. Inutile dirlo, la vittoria è d’obbligo per mantenere l’ottima posizione in graduatoria.

Salvatore Emmanuele Palumbo




Con un  tweet la Società ha parlato sfortunata prova, solo 7 minuti, dell’attaccante azzurro: “Mertens sostituito per un trauma distorsivo alla caviglia destra”. Lo ha scritto il Napoli sul proprio account social spiegando quali sono le condizioni dell’attaccante belga. Mertens è entrato a metà ripresa ma è uscito dopo pochi minuti per infortunio. Da valutare le sue condizioni.


Share