Siamo a quattro giornate dalla conclusione del campionato e la lotta per la Champions è entrata ancor di più nel vivo. Il pareggio subito in extremis contro il Cagliari ha riportato il Napoli al quinto posto in classifica, a due punti dal terzetto formato da Atalanta, Milan e Juventus e tre punti sopra alla Lazio sesta. Queste ultime quattro partite decideranno chi giocherà la Coppa Campioni la prossima stagione ed è imperativo che gli azzurri vincano tutte le gare. Domani alle 15 ci sarà la sfida allo Spezia e conquistare i tre punti è necessario. Inoltre nella serata di domenica è di scena Juventus-Milan e Gattuso e i suoi devono approfittare di questo scontro diretto per riappropriarsi di una delle prime quattro posizioni.


Una nota negativa è arrivata però dall’infermeria: si è fermato Kalidou Koulibaly. Il difensore senegalese ha riportato una distrazione muscolare alla gamba destra e non sarà della partita né domani in Liguria né nell’infrasettimanale della prossima settimana contro l’Udinese. In più è arrivata la positività al Covid per Maksimovic e dunque la coppia centrale di difesa sarà per forza di cose composta da Manolas e Rrahmani, che aveva comunque da tempo superato il serbo nelle gerarchie del mister.



La buona notizia è il recupero di Ospina, che ora si gioca la maglia da titolare tra i pali con Meret, ma l’italiano dovrebbe essere confermato. In difesa, oltre a Manolas e Rrahmani al centro, partiranno dall’inizio sulle fasce Di Lorenzo e Hysaj, ancora preferito a Mario Rui sulla sinistra.

Fabian Ruiz e Demme saranno impegnati a far girare il pallone in mezzo al campo. In avanti, alle spalle di Osimhen (favorito su Mertens nel ruolo di prima punta) agiranno Lozano sulla destra, Zielinski sulla trequarti e Insigne sull’ala sinistra.



Lo Spezia di Vincenzo Italiano, tecnico molto apprezzato dal presidente De Laurentiis, sta lottando per mantenere la Serie A anche il prossimo anno e si trova attualmente con tre punti di vantaggio sul Benevento terzultimo. I liguri dovranno fare a meno del loro capocannoniere Nzola, fermato un turno per squalifica. In attacco in tandem con Gyasi e Verde giocherà Piccoli.

Salvatore Emmanuele Palumbo



Share