Juve Stabia e Casertana pareggiano per 1-1 la sfida play off al Menti e le vespe passano al turno successivo, quando incontreranno il Palermo a Castellammare di Stabia mercoledì prossimo, avendo sempre a favore due risultati su tre al 90° per andare avanti nei play off nazionali.

I gialloblù passano in virtù della migliore posizione in classifica al termine della regular season.


Tutto succede nella ripresa dopo un primo tempo equilibrato. Al 32′ segna Castaldo nell’unico tiro in porta dei falchetti, al 42′ pareggia Marotta trasformando un rigore assegnato per fallo in area su Vallocchia. Tante emozioni nel finale con la Juve Stabia che porta a casa la qualificazione alla fine di un derby molto nervoso e con poco spettacolo vista la posta in palio. Efficace la reazione dei gialloblu nella rimonta dopo aver subito il gol dell’ex Castaldo. La Caserta ha impostato la strategia del match giocandosi le sue chance nell’ultimo quarto di gara.

La Juve Stabia presenta la formazione tipo con il 3-4-3: trio d’attacco con Fantacci e Orlando a supporto di Marotta. Assente Garattoni per squalifica. La Casertana risponde con il 4-3-3 con Turchetta, Cuppone e Pacilli tridente offensivo. L’ ex Castaldo parte dalla panchina.

Il primo acuto è di marca gialloblù all’8′ con uno schema studiato per calcio da fermo: Vallocchia su punizione dal versante sinistro appoggia lateralmente a Berardocco che fa partire dai venti metri un rasoterra angolato con il portiere Avella che riesce a salvare sulla sua destra.


Il match è caratterizzato da lunghe fasi di studio con entrambe le squadre intente a non scoprirsi. La Juve Stabia cerca la manovra con fraseggi orchestrati da Berardocco, puntando sulla velocità di Orlando sulla sinistra, mentre la Casertana è più guardinga ma non disdegna le ripartenze con Cuppone e Pacilli.

Al 34′ Fantacci scende sulla destra e innesca Marotta in area ospite: il suo tiro viene neutralizzato da Avella.

Il primo tempo termina in pareggio senza altre occasioni a fronte di una sfida equilibrata, quasi fosse una partita a scacchi.

La ripresa continua sui ritmi del primo tempo con le squadre molto attente. Al 9′ Vallocchia su punizione diretta dal limite sinistro dell’area va vicino al gol con un fendente di un niente fuori.


Al 16′ grande azione della Juve Stabia conclusa con un gran tiro dalla distanza di Fantacci di poco alto sulla traversa.

Al 18′ mister Guidi gioca la carta Castaldo in attacco, subentrando a Pacilli.

Al 27′ primo tiro della Casertana: dalla distanza ci prova Rosso senza precisione.

Al 32′ gol della Casertana: Rosso si libera sulla sinistra, crossa in area e Castaldo insacca al volo.

Il match si infiamma: la Juve Stabia si lancia in attacco e al 41′ conquista un rigore per atterramento in area di Vallocchia. Al 42′ Marotta trasforma il penalty .

Gli ultimi minuti sono palpitanti e densi di nervosismo. La Juve Stabia tiene botta e passa il turno.


Tabellino

Juve Stabia (3-4-3): Farroni 6; Mule’ 6 Troest 6.5 Caldore 6 (39′ st Cernigoi sv); Scaccabarozzi 6 Berardocco 6.5 (46′ st Bovo sv) Vallocchia 7 Rizzo 6; Fantacci 6 (24′ st Borrelli 6.5) Marotta 7 Orlando 6 (45′ st Elizalde sv) . All.: Padalino 6.5.

Casertana (4-3-3): Avella 6.5; Hadziosmanovic 6 Carillo 6 Buschiazzo 6 Del Grosso 6; Izzillo 5.5 (10′ st Varesanovic 6) Bordin 6 (37′ st Santoro 6) Icardi 6; Turchetta 5 (10′ st Rosso 7) Cuppone 5.5 Pacilli 5 (18′ st Castaldo 7). All.: Guidi 6.

Arbitro: Tremolada di Monza 5. Guardalinee: Severino-Zampese. Quarto ufficiale: Angelucci di Foligno. Marcatori: 32′ st Castaldo (C), 42′ st Marotta (rig. JS). Ammoniti: Hadziosmanovic (C), Del Grosso (C), Izzillo (C), Icardi (C), Troest (JS), Berardocco (JS), Buschiazzo (C), Cernigoi (JS). Note : partita a porte chiuse. Angoli 3-3. Recupero: 0′ pt – 5′ st.

Domenico Ferraro



Share