Con il forte incremento dei trader retail sono in molti a chiedere un ampliamento della durata delle negoziazioni, mentre gli operatori istituzionali sono a favore di una diminuzione degli orari. Due posizioni in netto contrasto tra loro, secondo quanto emerso da uno studio realizzato da Euronext, la società che gestisce una serie di piazze finanziarie in Europa come Parigi, Lisbona e da poco anche Borsa Italiana.

Per il momento Euronext non cambierà le modalità di funzionamento dei mercati europei, infatti la società ha indicato come un eventuale modifica dovrà essere effettuata necessariamente a livello globale. Eppure i trader retail continuano a preferire un trading h24, infatti per la maggior parte di tratta di persone che investono nel tempo libero, quindi un aumento dell’orario di contrattazione potrebbe giovare agli investitori privati, creando anche maggiore armonizzazione tra le varie Borse mondiali.

Quali sono gli orari migliori per il trading online

 

Fino a quando gli orari delle piazze finanziarie saranno quelli convenzionali è importante conoscere quali sono i momenti migliori per operare. Un approccio consapevole consente di ottimizzare il tempo a disposizione, poiché le principali opportunità d’investimento si concentrano in alcuni orari precisi. Ovviamente, bisogna considerare anche il tipo di mercati e i prodotti finanziari proposti dal proprio broker, ad ogni modo per operare in modo efficiente è indispensabile una corretta formazione sul trading.

Come indicato in questa guida a cura degli esperti di Mercati24.com, che spiega le opinioni sul trading online, è importante capire innanzitutto i meccanismi dei mercati finanziari e scegliere con attenzione il broker più adatto. In questo modo è possibile investire in modo consapevole e operare con strumenti adeguati alle proprie esigenze, per ottenere accesso ai mercati di proprio interesse a seconda del tempo da dedicare all’attività d’investimento.

Ad esempio, per quanto riguarda il trading Forex gli orari migliori sono dalle 14 alle 18 in base al fuso orario italiano, quando si concentrano i movimenti più significativi in quanto combaciano con la chiusura delle Borse europee e l’apertura di Wall Street. Naturalmente dipende dal tipo di cross valutari sui quali si sta operando, tuttavia in queste fasce orarie vengono realizzate in genere la maggior parte delle operazioni. Lo stesso vale per le giornate più intense per gli scambi, di solito quelle infrasettimanali come il martedì e il mercoledì.

In linea generale, la Borsa di New York funziona dalle 13 alle 22 ora italiana, le Borse asiatiche dalle 22 alle 8 e le piazze europee dalle 8 alle 17. Investire nei orari di incrocio tra i mercati finanziari consente di sfruttare meglio il tempo a disposizione, in quanto è importante operare quando ci sono alti volumi di scambi per agevolare gli investimenti e usufruire di maggiori opportunità. Allo stesso tempo bisogna considerare alcuni eventi particolari, come la pubblicazione dei dati macroeconomici, poiché si tratta di momenti in cui avvengono movimenti considerevoli sulle principali piazze d’affari.

Trading online: come ottimizzare il tempo negli investimenti

 

Al giorno d’oggi esistono tecnologie e servizi che aiutano a ridurre il tempo passato davanti allo schermo del pc o del telefono, con soluzioni abbastanza efficienti soprattutto per gli investitori retail. Una delle opzioni più apprezzate sono i segnali di trading, servizi di analisi tecnica proposti da società specializzate e trader professionisti, attraverso i quali è possibile ricevere segnalazioni sugli asset più interessanti da monitorare.

Queste indicazioni servono per velocizzare lo studio dei grafici, poiché permettono di conoscere alcuni asset sui quali concentrare le proprie valutazioni prima di investire, riducendo il tempo dedicato all’analisi tecnica. Lo stesso vale per i trading system, sistemi automatizzati per il trading online i quali possono funzionare sia per ottimizzare l’analisi dei grafici sia per investire in modo automatico. In questo caso, però, è essenziale una corretta programmazione dei software, definendo regole precise di funzionamento per gli script in base a una serie di aspetti tecnici.

L’uso di tecnologie avanzate e la scelta di orari ad alta intensità per investire consente di non sprecare tempo, usando le altre ore a disposizione per l’analisi di asset, settori e mercati e la pianificazione delle strategie operative. Un accesso h24 al trading online non necessariamente si tradurrebbe in un vantaggio per i trader retail, infatti non serve a nulla investire se in quel momento i prezzi non si muovono e non ci sono molti operatori attivi. Al contrario, è preferibile concentrare gli investimenti in alcuni orari specifici, destinando il resto del tempo allo studio, al money management e al miglioramento delle proprie competenze.



Share