Non c’è pace per i paesi adagiati alle falde del gigante addormentato. Ancora degrado e scempio nel Parco Nazionale del Vesuvio. A denunciarlo nuovamente Don Marco Ricci, parroco della Chiesa del Sacro Cuore di Ercolano, ambientalista convinto e da sempre impegnato nella lotta agli eco-reati nella Terra dei Fuochi nonché fondatore dell’associazione Salute Ambiente Vesuvio.


Incendiati questa volta un cumulo di rifiuti depositati ed abbandonati da diverse settimane, ormai, lungo la via Luigi Palmieri.

Dalle fiamme che hanno in breve arso scarti edilizi, materiale plastico e arredamento dismesso, si è sprigionato una coltre di  fumo denso e nero che ha invaso i terreni circostanti, giungendo sino alle abitazioni circostanti, rendendo l’aria maleodorante e tossica.