Ieri pomeriggio una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Napoli Nord, nel transitare sul ramo Capodichino dell’autostrada A1 in direzione Casoria, ha notato un ragazzino che camminava sul tratto ove non persiste la corsia di emergenza.

Immediatamente la pattuglia ha adottato tutte le cautele del caso al fine di salvaguardare l’incolumità del minore, originario della provincia di Caserta, il quale, stremato e assetato, ha raccontato che, da solo, nel primo pomeriggio, dovendo raggiungere un amico residente nella provincia di Napoli, dopo aver acquistato un biglietto ferroviario, era salito a bordo di un treno regionale ma per distrazione non era sceso alla fermata giusta ed era arrivato fino alla Stazione Centrale di Napoli.


Sceso dal treno e non avendo denaro per acquistare un nuovo biglietto ferroviario, il giovane, dopo aver impostato sul navigatore del proprio telefono cellulare l’indirizzo del proprio amico, si era avviato a piedi seguendo le indicazioni che il navigatore gli forniva, trovandosi così dopo circa 90 minuti di cammino sull’autostrada dove il cellulare si era spento per l’esaurimento della batteria.

I poliziotti hanno accompagnato il minore presso gli uffici della Sottosezione della Polizia Stradale di Napoli Nord dove, dopo averlo rifocillato e dissetato, hanno contattato i genitori, giunti poco dopo.

Il ragazzo ha fatto rientro a casa con i familiari che hanno ringraziato gli agenti della Polizia Stradale per aver soccorso il figlio ed evitato più gravi conseguenze.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCampania prima per somministrazioni, ma De Luca attacca la gestione commissariale e lancia la sfida #Napolicovidfree
SuccessivoTorre del Greco, ubriaco lancia oggetti dalla finestra: bloccato con lo spray al peperoncino
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.