Era molto attento nel tenere celati i suoi sette Cardellini ma qualcosa non ha funzionato: i cardellini cantano e si sentono e così le Guardie della LIPU hanno intercettato il punto di detenzione: il cortile di pertinenza dell’abitazione di un 57enne di Qualiano, recidivo per gli stessi reati.


I Carabinieri Forestali della Stazione di Pozzuoli e le Guardie della LIPU, coordinate dal Cav. Giuseppe Salzano hanno proceduto a sequestrare gli uccelli ed a denunciare l’uomo per detenzione di fauna protetta e maltrattamento agli animali, i cardellini hanno ritrovato la libertà nella vicina foresta di Cuma.

“Ancora Cardellini, ancora un sequestro e ancora una denuncia – esclama l’avv. Fabio Procaccini, Delegato della LIPU di Napoli – è davvero incredibile come certa gente continui imperterrita a coltivare questa atroce passione.


Oltre a far del male alla natura ed a questi animaletti, colpevoli solo d’esser belli, queste persone pare non abbiano timore delle pene a cui andranno in contro.

E’ bene ricordare che il maltrattamento dagli animali è punito con la reclusione da 3 a 18 mesi e con la multa da 5.000 a 30.000 euro.

E’ bene che si sappia – conclude Procaccini – non lasceremo che si estinguano i cardellini ma lavoreremo ininterrottamente affinchè si estinguano gli uccellatori, i bracconieri e tutti coloro che a vario titolo fanno parte della filiera”.


Share