La Germania ha deciso di “sconsigliare” la somministrazione del vaccino Pfizer ai ragazzi di età compresa tra i 12  e i 17 anni. Una notizia che ha lasciato tutti interdetti, poiché basata sui pochi dati a disposizione delle autorità sanitarie e a seguito delle segnalazioni di casi di miocardite.



Tuttavia, le vaccinazioni con il siero Pfizer continueranno ad essere inoculate ai ragazzi affetti da problemi cardiaci, diabete o obesità e ai giovani a contatto con soggetti a rischio che non possono ricevere la somministrazione. Nel frattempo le autorità sanitarie attendono di raccogliere maggiori informazioni circa i casi di miocardite e di capire se possono essere correlati alla vaccinazione con il vaccino Pfizer.

Questo cambio di rotta della Germania anche se non sembra possa determinare una modifica nella campagna vaccinale italiana, dovrà essere tenuta in debito conto per le opportune verifiche e prese in carico di eventi avversi correlati alla somministrazione agli under 18.


Share