Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha visitato il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maresca di Torre del Greco tornato operativo da oggi dopo la chiusura dovuta alla trasformazione della struttura in Covid hospital. Dopo otto mesi di chiusura ad accogliere il presidente i vertici politici della città di Torre del Greco e quelli dell’Asl Napoli 3 Sud guidati dal direttore generale Gennaro Sosto. Presenti anche gli onorevoli regionali Mario Casillo, capogruppo Pd, e Loredana Raia.

“Lavoreremo per un rinnovamento radicale delle tecnologie al Maresca, terzo e quarto piano saranno interessati da interventi importanti. Stiamo lavorando per prepararci al dopo Covid riprendendo il lavoro di assestamento della nostra sanità”, ha dichiarato De Luca.

Nel giorni scorsi l’annuncio della riapertura: “A seguito del completamento dell’iter procedurale – si legge nel testo a firma del Direttore Sanitario, Fernando Siani – si sono determinate le condizioni tecniche ed organizzative per la ripresa dell’importantissimo servizio alla comunità”.

Gennaro Sosto, direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud ha poi dichiarato: “E’ questo un momento di rinascita. La voglia di ritorno alla normalità anche con la riattivazione di un Pronto Soccorso che riprende corpo meglio di come quando ha chiuso”.

“Siamo felicissimi – ha detto il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba – per i nostri cittadini e per quelli dei comuni viciniori per i quali il Maresca resta un presidio di primo soccorso. Un ringraziamento alla Direttore Generale dell’ASL Na3 Sud, Gennaro Sosto e alla consigliera regionale territoriale, Loredana Raia per il lavoro svolto al fine di restituire un indispensabile servizio alle nostre comunità”.

Soddisfatta anche Loredana Raia: “A breve inizieranno i lavori per il potenziamento, con la realizzazione di sei posti di terapia sub-intensiva e due di intensiva. Questo significa che migliora l’approccio terapeutico per i pazienti in pronto soccorso, dando a chi arriva per l’urgenza e l’emergenza maggiore sicurezza”.

Share