Finlandia-Russia 0-1

Dopo la vittoria contro la Danimarca, la Finlandia ha davvero cominciato a sognare ad occhi aperti: qualificarsi agli ottavi di finale all’esordio assoluto in un Europeo è l’aspirazione di chiunque. Questo sogno, che stava per diventare realtà dopo il 3’, quando Pohjanpalo si vede annullare un gol per fuorigioco, potrebbe svanire, offuscato dal Belgio all’orizzonte e dalla vittoria della Russia contro gli scandinavi che ha aperto la seconda giornata. Infatti la nazionale di Cherchesov passa a San Pietroburgo di misura: la partita viene decisa da un sinistro sotto l’incrocio dei pali dell’italiano Miranchuk.

La Finlandia resta ancora viva e magari la fortuna potrebbe anche aiutare un po’: le favole sono quelle destinate a continuare, e vedremo se dopo l’Islanda e il Galles del 2016 nel libro delle favole dell’Europeo ci sarà anche la Finlandia.


Turchia-Galles 0-2

In un girone dove il Galles sembrava confinato all’ultimo posto, sono proprio i britannici a sorprendere come nel 2016, mandando con un piede e mezzo la Turchia fuori dalla rassegna continentale. La partita si sblocca sull’asse degli esperienti Bale e Ramsey, con il centrocampista della Juventus che scatta lasciando di stucco tutti, e  da solo controlla di petto e insacca.  All’ora di gioco l’ala del Tottenham ottiene un calcio di rigore: è lui stesso a incaricarsi della battuta, con la palla che va alle stelle.


I rossoverdi allora cominciano a tremare, ma la Turchia si rivela un nulla di fatto. E allora il Galles riscatta l’errore del suo capitano segnando a recupero inoltrato con Roberts dopo uno schema da corner, regalandosi così una notte da sogno.

E ora l’intento dei Dragoni è quello di spodestare l’Italia dal primo posto: domenica sarà scontro diretto, servirà un punto per accontentare entrambe.

Share