Il Movimento 5 Stelle propone una serie di accorgimenti per sopperire all’assenza di posti auto in città. Come annunciato nei giorni scorsi, sul tavolo, ci sono diverse ipotesi da sottoporre all’amministrazione comunale per arginare il problema, tra cui il riutilizzo dell’area antistante lo stadio Cocozza, attualmente inagibile e malridotto.




“Lo stadio Cocozza è una struttura inagibile e inutilizzata. Non c’è nessuna riqualificazione in vista, nessun progetto in cantiere: nei giorni scorsi si è aperta una voragine nei pressi degli spalti – spiega Alessandro Caramiello – ci sono muri pericolanti e porte divelte.

Tuttavia, il campo Cocozza viene utilizzato spesso come parcheggio per gli eventi e per altre iniziative. A Portici, come è noto, il nuovo sistema di strisce blu sta creando malumori tra i cittadini, commercianti e avventori: residenti, non residenti e commercianti non trovano più posto auto – prosegue – e potrebbe essere utilizzato come area di sosta per alleviare la sofferenza degli automobilisti”.




Non si limita allo stadio Cocozza l’idea di una città più smart e alla portata dei cittadini. “Occorre immaginare la creazione di parcheggi periferici e d’interscambio, come ad esempio il parcheggio di Via Farina, l’area di sosta dell’ex scalo merci ferrovie anche di iverno, ed infine il Campo Cocozza per recuperare subito più di 500 posti auto – prosegue Caramiello -. Poi sarà necessario attingere ai fondi affinché Portici diventi una smart city, con navette elettriche, abbonamenti a prezzi agevolati così da alleggerire il traffico cittadino e fornire servizi per la comunità. Il nostro obiettivo è quello di rendere Portici vivibile creando turismo, indotto e posti di lavoro. E per farlo ci vuole progettualità e visione, noi, oltre a queste aree summenzionate, ne abbiamo individuate anche altre e nelle prossime settimane ve le mostreremo”.



Share